15 Aprile 2023
7:30

Blackout elettrici, da cosa sono causati e quali sono le principali tipologie

I blackout sono delle interruzioni di energia in una determinata area per un periodo di tempo variabile. Ma quali sono le principali cause? E cosa cambia tra quelli domestici e quelli pubblici?

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
A cura di Gianluca Godi
17 condivisioni
Blackout elettrici, da cosa sono causati e quali sono le principali tipologie
blackout elettrici

I blackout elettrici sono una grande preoccupazione della società moderna perché possono causare enormi problemi per la sicurezza e la produttività delle persone. Un blackout elettrico si verifica quando c'è una interruzione dell'energia elettrica in una determinata area geografica, che può essere di dimensioni variabili – da una singola casa a una intera città, nazione o addirittura continente. In questo articolo vedremo non solo quali sono le principali tipologie di blackout ma anche quali sono le possibili cause.

Le cause dei blackout domestici

Per prima cosa andiamo ad analizzare quali sono le possibili cause dei blackout domestici, cioè quelli che interessano tipicamente un singolo utente.

Più elettrodomestici accesi insieme

Accendere diversi elettrodomestici assieme (come forno e lavatrice ad esempio) è il fuori servizio più comune. Qui la causa del buio improvviso infatti è data dal raggiungimento del limite contrattuale della propria fornitura domestica visto che quelle con potenza contrattuale fino a 30kW sono limitate. La normativa permette al distributore locale, al fine di contenere i prelievi di potenza dalla rete pubblica per motivi di sicurezza, di installare un dispositivo limitatore di potenza (DLP) sul contatore di casa, in maniera tale che raggiunta la soglia di prelievo massima questo dispositivo scatti interrompendo la fornitura. Il distributore mette a disposizione, in prelievo, una potenza massima pari a quella sottoscritta alla stipula del contratto, aumentata del 10 % (potenza disponibile). Ricordatevi di spegnere un po' di elettrodomestici prima di rialimentare il contatore!

blackout elettrodomestici

Guasto sulla rete interna dell'utente

Questo tipo di guasto, è il guasto che in termini di impatto sulla rete pubblica non produce alcun effetto ma che invece potrebbe risultare molto impattante sul singolo utente, sia in termini di tempo che di costi. Fortunatamente questo tipo di blackout non è così frequente nell'ambito domestico, ammesso che l'impianto sia realizzato a regola d'arte, sia utilizzato propriamente e non sia danneggiato o manomesso.

Qui la situazione si fa più seria per il malcapitato utente oggetto del disservizio perché significa che una porzione del suo impianto elettrico è guasta. Le due tipologie di guasto tipiche che causano questo tipo di disservizio sono il cortocircuito o la dispersione a terra. In questo caso la soluzione è una sola: chiamare il proprio elettricista di fiducia appellandosi alla sua esperienza nella ricerca e risoluzione del guasto. Improvvisarsi elettricisti non è mai una buona soluzione e agire in autonomia crea solo più danni che benefici; queste tipologie di guasti, soprattutto il cortocircuito, se non riparate propriamente possono generare incendi e fare molti danni. Le cause di incendio domestico più frequenti presentano proprio come fonte di innesco primaria il guasto elettrico.

fusibile incendio

Le cause dei blackout pubblici

Passiamo ora dai blackout confinati alla sfera domestica a quelli che si generano sulla rete pubblica. Identificare il punto di guasto, in questi casi non sempre è così banale e in prima istanza, il tempo di risoluzione del fuori servizio dipende proprio da questo: la ricerca del guasto. La rete elettrica nazionale si divide in tre grossi insiemi: la rete di trasmissione nazionale in alta tensione, la rete di distribuzione in media tensione e la rete di distribuzione in bassa tensione.

La prima azione messa in campo dai gestori della rete sta appunto nel capire a quale livello della rete l'evento è accaduto ma soprattutto, capire quanti utenti sono impattati. È semplice intuire che più l'evento accade nella parte alta del sistema elettrico più il numero di utenti impattati dal disservizio cresce. Si parlerà quindi di blackout locali quando il disservizio è confinato in porzioni di rete poco estese (la via, il quartiere) per passare ai blackout generalizzati quando le porzioni di utenti disconnessi sono estese a intere grosse città o addirittura a regioni per arrivare al blackout nazionale o europeo, ovvero quando la situazione è catastrofica.

Quasi come un controsenso, il tempo di fuori servizio tipicamente decresce quando il guasto si verifica proprio nelle porzioni alte della filiera, tralasciando il caso dei blackout generalizzati dove la causa che li ha innescati generalmente è molto seria e severa. Bisogna pensare che più la rete è strategica, come lo può essere la rete di alta tensione, più questa sarà monitorata e automatizzata a tal punto che la rete stessa, in caso di guasto, sarà in grado di selezionare ed escludere automaticamente la porzione di rete guasta, garantendo l'esercizio del servizio senza quasi accorgersene. Al contrario, man mano che la rete si ramifica verso le utenze finali di bassa tensione (specie nelle aree rurali), tutta questa automazione e monitoraggio viene meno e la ricerca del guasto deve necessariamente essere condotta manualmente.

blacout ghiaccio

Cause di guasto sulla rete pubblica

Le cause di guasto sulla rete elettrica nazionale abbiamo detto essere le più disparate, qui di seguito proviamo ad elencare le più comuni:

  1. Eventi meteorologici estremi come tempeste, temporali, vento forte, neve e ghiaccio che rompono le linee e i loro sostegni:
  2. Allagamenti delle cabine elettriche, specie quando esse sono interrate, durante eventi alluvionali o forti temporali;
  3. Sinistri causati da imprese durante lavori in prossimità di linee elettriche e cabine (ad esempio una ruspa che trancia il cavo con la benna);
  4. Cedimento delle giunzioni tra linee in cavo interrate, questo è il guasto più frequente che si verifica nelle città, dove la stragrande maggioranza delle linee è in cavo;
  5. Età dell'infrastruttura in concomitanza a manutenzione inadeguata possono catalizzare la rottura della linea o di qualche componente di manovra o trasformatori;
  6. Furti di rame o atti di vandalismo o sabotaggio come cyber-attacchi e terrorismo;
  7. Animali che rimangono folgorati dopo essere entrati in contatto con parti in tensione;
  8. Manovre errate o incidenti causati da errore umano;
  9. Instabilità della rete elettrica causata da una serie di guasti e sovraccarichi a cascata che nei casi peggiori possono portare al blackout totale della rete.

In generale, i blackout elettrici possono avere conseguenze disastrose per le comunità e le aziende, causando interruzioni nelle attività quotidiane, nel traffico e nella sicurezza pubblica. Per mitigare questi rischi, le società e le autorità responsabili della gestione dell'energia elettrica adottano varie strategie, come per esempio incentivare economicamente il potenziamento delle infrastrutture per renderle più resilienti agli eventi estremi, implementare degli efficaci piani nella gestione delle emergenze nonché nella gestione della domanda di energia.

Inoltre, l'implementazione di tecnologie avanzate, come le reti intelligenti (smart grid), può contribuire a migliorare la stabilità e la sicurezza delle reti elettriche, permettendo una maggiore flessibilità, monitoraggio e controllo sulla produzione e la distribuzione dell'energia.

Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views