0 risultati

Il modo di dire “salvare capra e cavoli” deriva da un antico indovinello: ecco come risolverlo

Il detto "Salvare capre e cavoli" deriva da un antico gioco di logica in cui un contadino deve trasportare un lupo, una capra e un cavolo da una parte all'altra di un fiume senza che il lupo mangi la capra o la capra mangi il cavolo. Ecco come si risolve l'indovinello.

8 Maggio 2024
15:30
57 condivisioni
Il modo di dire “salvare capra e cavoli” deriva da un antico indovinello: ecco come risolverlo
indovinello lupo capra cavolo
Immagine realizzata con AI.

Avete mai sentito dire "Salvare capra e cavoli" quando si intende che, nella risoluzione di un problema, viene trovata una soluzione che fa contente entrambe le controparti o un accordo in situazioni apparentemente inconciliabili? La sua provenienza deriva da un antico indovinello, il cosiddetto problema del lupo, della capra e dei cavoli ideato non più tardi del IX secolo. Ecco la situazione: un contadino deve trasportare da una sponda all'altra di un fiume un lupo, una capra e un cavolo, ma ha a disposizione una barca molto piccola per cui riesce a trasportare – oltre a lui – solo una di queste cose alla volta. Il problema sta nel fatto che, quando lui non è presente, il lupo mangia la capra e la capra mangia il cavolo.

La soluzione all'indovinello

Come può fare quindi il contadino a oltrepassare il fiume senza che la capra o il cavolo vengano mangiati? Ecco un elenco sintetico dei passaggi per risolvere l'indovinello, che poi spiegheremo nel dettaglio:

  1. portare la capra sulla sponda di destinazione;
  2. tornare indietro e portare il cavolo sulla sponda di destinazione;
  3. riportare la capra sulla sponda di partenza;
  4. lasciare lì la capra e portare il lupo sulla sponda di destinazione;
  5. tornare indietro e portare la capra sulla sponda di destinazione.

Intuitivamente, è ragionevole che il contadino trasporti per prima cosa la capra, così da toglierla dalle grinfie del lupo e al tempo stesso impedirle di mangiare il cavolo. Il lupo, lasciato solo con il cavolo, non lo mangerà poiché si nutre (almeno nell'indovinello) solo di carne.

A questo punto, lasciata la capra al di là del fiume, il contadino torna indietro e deve decidere se trasportare il lupo oppure il cavolo. E qui nasce il problema: se trasporta il cavolo per secondo, tornando indietro per recuperare il lupo lascerà la capra sola con il cavolo, che quindi verrà mangiato. Se invece decide di trasportare il lupo, quando tornerà indietro per trasportare il cavolo lascerà la capra nelle grinfie del lupo, che a questo punto potrà nutrirsi della povera bestia.

Come risolverlo quindi? La soluzione sta nel considerare un passaggio in più!

Poniamo che il contadino scelga di trasportare per secondo il cavolo. Una volta portato il cavolo sull'altra sponda del fiume, il contadino riprende in barca la capra e la riporta indietro. Arrivato sulla sponda del lupo, lasciando la capra e prelevando il lupo, il contadino porterà così il lupo ad attraversare il fiume lasciandolo solo con il cavolo. Ed ecco fatto! A questo punto, il contadino può star certo che il lupo non mangerà il cavolo e potrà tranquillamente tornare indietro a prendere la capra. Se invece il contadino decide di trasportare il lupo per secondo, può applicare lo stesso ragionamento, anche in questo caso senza problemi. Provare per credere!

Terminato l'ultimo passaggio, il contadino si troverà così ad aver trasportato sia il lupo, che la capra che il cavolo senza che nessuno si sia fatto del male. Ecco quindi che il contadino è riuscito a "salvare capra e cavoli" facendo contenti tutti, proprio come nel detto.

Avatar utente
Maria Bosco
Creator
Sono laureata in Matematica e Ingegneria Matematica, con la grande convinzione che sia possibile rendere la matematica divertente e comprensibile. Ex-pallanuotista, amante dello sport, dopo aver lavorato nella consulenza informatica, in piena crisi dei trent’anni sono finita a lavorare in televisione per poi finalmente approdare in Geopop.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views