alluminio

Biciclette, automobili, aerei, treni, porte, finestre…l’alluminio è ovunque attorno a noi!

L’alluminio è il terzo elemento più abbondante della crosta terrestre dopo l'ossigeno (46,6%) e il silicio (27,7%), con una percentuale pari all’8% circa. Di solito in natura viene estratto da idrossidi di alluminio, in particolare da una roccia sedimentaria chiamata bauxite. Il riciclaggio dell'alluminio è molto utile visto che questo materiale può essere riciclato al 100%, oltre che riutilizzato all'infinito per la realizzazione di nuovi prodotti.

Per riciclare i rifiuti di alluminio, il primo step è la raccolta. Questa viene solitamente fatta o separatamente o assieme al vetro e alla plastica. Lo step successivo è la separazione, dove l’alluminio viene separato dal resto del rifiuto tramite magneti. La terza fase è invece la fusione: si fonde l'alluminio a temperature di circa 700°C e il liquido ottenuto viene colato all’interno di stampi, così da ottenere lingotti e poter essere re-immesso nel ciclo produttivo.

L’Italia è un Paese virtuoso nel riciclo dell’alluminio: più del 72% degli imballaggi di questo materiale vengono riciclati ogni anno, mettendoci in prima posizione in Europa a pari merito con la Germania. Ma perché conviene riciclare l’alluminio?

Si stima che produrre alluminio partendo dal riciclo permetta di ridurre del 95% l’energia spesa. L’alluminio, così come il vetro, è riciclabile all’infinito, dato che riesce a non perdere mai le proprietà tecniche che lo caratterizzano, come conduttività, malleabilità, impermeabilità e lucentezza. Proprio per queste caratteristiche si stima un aumento della domanda di questo metallo del 40% tra il 2019 e il 2050. L’alluminio – che viene identificato con il codice ALU 41 – viene utilizzato per la sua leggerezza nei trasporti – specialmente nelle auto in ruote, carrozzeria, trasmissioni e batterie. È curioso sapere che per fare un cerchione di una macchina serve una quantità di alluminio pari a 600 -700 lattine! Importante anche l’utilizzo dell’alluminio nell’ambito delle costruzioni – come ad esempio per infissi e porte – e nell’industria alimentare.

In questo episodio di “RifiUtile” vedremo quindi cos’è l’alluminio, perché è così importante, in quali oggetti lo possiamo trovare e come avviene il suo processo di riciclo.

Articolo a cura di
Redazione