Sfondo burger-menu

Fare il pieno nelle ore più fredde conviene? Può dipendere dalla temperatura della benzina

Conviene fare benzina nelle ore più fredde e lo dicono i dati. Lo abbiamo dimostrato scientificamente andando al distributore e misurando le temperature.

1 Febbraio 2023
18:35
12 condivisioni
Fare il pieno nelle ore più fredde conviene? Può dipendere dalla temperatura della benzina
benzina temperatura risparmio

Su diversi siti online e sui social media si dice che conviene fare benzina alla mattina o di notte quando c'è più freddo. Questo dovrebbe farci risparmiare rispetto al caso in cui facessimo il pieno nei momenti più caldi della giornata. Noi ci siamo chiesti se fosse vero e abbiamo voluto verificarlo andando a misurare la temperatura della benzina in due momenti della giornata: alle 9:00 e alle 15:00. Risultato? La benzina alla mattina è più fredda rispetto al pomeriggio. Ciò significa che anche il volume sarà più piccolo e di conseguenza si andrà a risparmiare. In questo articolo vi spieghiamo bene perché conviene rifornire la vostra auto alla mattina mostrandovi tutti i calcoli.

La densità della benzina

Per capire bene perché risparmiamo facendo benzina nelle ore più fredde della giornata, dobbiamo capire un concetto fondamentale: la densità.

Sappiamo benissimo che ogni liquido occupa un determinato volume, espresso in litri (L). Però è importante ricordare che la massa del liquido non sempre corrisponde con il suo volume. L'acqua, ad esempio, ha una densità di 1,00 kg/L. Questo significa che 1 L di acqua pesa 1,00 kg.

1 L di benzina, invece, non pesa 1 kg! Questo perché la sua densità è diversa da quella dell'acqua: vale infatti 0,75 kg/L. Quindi 1L di benzina pesa solo 0,75 kg, ovvero 750 g.

La densità varia con la temperatura

Un altro aspetto molto importante da sottolineare è il fatto che la densità dei liquidi, inclusa la benzina, non è sempre costante. Infatti, la densità dei liquidi cambia in base alla temperatura. Ad esempio la densità della benzina a 15°C è appunto di 0,75 kg/L, ma a 3°C, invece, è di 0,76 kg/L.

Come vedete, più bassa sarà la temperatura, più alta sarà la sua densità.

Questo è dovuto alla capacità dei liquidi di espandersi (aumentare il volume) se si alza la temperatura o di comprimersi (diminuire il volume) se si abbassa la temperatura. Questo fenomeno fisico si chiama dilatazione termica.

benzina risparmio

Misure e calcoli

Entriamo nel vivo dell'indagine. Siamo andati a misurare la temperatura della benzina in due distributori diversi alle 9:00 e alle 15:00:

  • alla pompa n.1 abbiamo registrato 3,0 °C alle 9:00 e 9,9°C alle 15:00;
  • alla pompa n.2 abbiamo registrato 6,2°C alle 9:00 e 12,6°C alle 15:00.

Utilizzando ora la formula che ci permette di trovare la densità della benzina alle diverse temperature, calcoliamo le densità della benzina:

  • a 3,0 °C la densità della benzina è di 0,7591 kg/L, a 9,9 °C la densità è di 0,7538 kg/L;
  • a 6,2 °C la densità della benzina è di 0,7567 kg/L, a 9,9 °C la densità è di 0,7518 kg/L;

Per semplicità, ora, consideriamo solo i dati della prima pompa.

calcoli benzina risparmio

Immaginiamo di fare un pieno di 50 L di mattina con la benzina a 3 °C e 50 L anche nel pomeriggio a 9,9 °C. A quanti kg corrispondono questi 50 L di benzina? Utilizzando la formula inversa della densità, troviamo che:

  • a 3,0 °C la massa in kg dei 50L di benzina è di 37,95 kg;
  • a 9,9 °C la massa in kg dei 50L di benzina è di 37,69 kg;

Con una semplice sottrazione, ora, possiamo capire quanti kg di differenza ci sono tra i due campioni di 50 L: 0,26 kg. Questi 260 g di benzina, a 9,9 °C, corrispondono a 0,345 L (usando sempre la formula inversa della densità a 9,9°C).

I risultati della nostra indagine

E quindi quanti soldi abbiamo risparmiato facendo rifornimento di mattina con la benzina a 3,0 °C? Il prezzo medio della benzina del 30 gennaio 2023 è di circa 1,83 €/L, di conseguenza abbiamo risparmiato circa 0,63 € su un pieno di 50 L.

Stiamo parlando chiaramente di pochi centesimi di euro per ogni pieno di 50 L, ma se consideriamo il caso in cui facessimo un pieno di 50 L al giorno per 200 giorni lavorativi all'anno, facendo benzina nelle ore fredde del mattino o della notte si andrebbe a risparmiare 126 € in un anno (considerando le condizioni riportate in questo articolo). Ovviamente queste sono solo delle stime: le temperature cambiano e anche il prezzo della benzina. Ad ogni modo, il risparmio si aggira attorno al centinaio di euro annui. Per un camionista potrebbe essere ancora più alto.

Avatar utente
Riccardo De Marco
Redattore
Sono un appassionato del mondo microscopico, a partire dalle molecole fino agli artropodi. La laurea magistrale in chimica mi ha permesso di avere gli strumenti necessari per comprendere il funzionamento del mondo, ma soprattutto ha saziato la mia fame di risposte. Curioso, creativo e con idee folli: date una videocamera, un drone o una chitarra al DeNa e lo renderete felice.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?