teina caffeina

La condivisione delle scoperte scientifiche non è sempre stata lineare: alcune molecole identiche, ma estratte da piante diverse, sono state nominate in maniera diversa per mancanza di comunicazione. È il caso della teina e delle caffeina, due molecole identiche che, però, sono state chiamate in modo diverso. In generale possiamo dire che nel mondo vegetale una vasta gamma di composti (che solitamente finiscono con "ina") hanno funzione di protezione nei confronti degli erbivori, incluse le due sopracitate. Spesso queste sostanze hanno effetti psicoattivi e droganti, e noi esseri umani fin dall'alba dei tempi le abbiamo utilizzate a fini ludici, pratici o ritualistici.
Ma come mai se teina e caffeina sono la stessa molecola, tè e caffè hanno effetti sull'uomo leggermente diversi?

Teina e caffeina, stessa molecola in piante diverse

Nel corso del tempo moltissime grandi scoperte sono state fatte da persone diverse, contemporanee, ma in diverse parti del mondo. Rientra in questa categoria anche una molecola chimica isolata nell'800 da due piante diverse: in un caso dal caffè, e venne indicata come caffeina, nell'altro caso dal tè, e venne chiamata teina. Furono necessari diversi anni prima che Gerardus Johannes Mulder dimostrò che le due molecole in realtà erano la stessa cosa.

molecola caffeina
in foto: Molecola di caffeina e di teina.

Ad oggi oramai sappiamo che tè e caffe non sono le uniche specie vegetali a contenere la molecola della caffeina. Specie come il cacao, il guaranà, il matè ed altre contengono la stessa identica molecola. Come mai così tante piante hanno prodotto questa portentosa molecola ?

Il ruolo naturale degli alcaloidi come la caffeina

Nel mondo vegetale alcuni dei composti più affascinanti per le loro proprietà mediche, droganti e psicoattive sono gli alcaloidi. Sono alcaloidi ad esempio la nicotina, la morfina, la caffeina, la nicotina e tante altre sostanze. Queste molecole hanno solitamente il compito di essere un deterrente per gli organismi erbivori che, cibandosene, subiscono effetti negativi e potenzialmente eviteranno in futuro di consumare la stessa piante. Nicotina e caffeina sono a tutti gli effetti dei potentissimi insetticidi. Questo è il motivo per il quale diverse piante hanno sviluppato questa molecola, per difendersi dagli attacchi degli erbivori. Sfortunatamente per loro, o forse no visto che le coltiviamo apposta, noi esseri umani abbiamo trovato un altro scopo per queste molecole. Dal momento che la caffeina ha un forte potere eccitatorio sul sistema nervoso umano noi esseri umani abbiamo iniziato ad utilizzarla per svariati fini.

pianta caffe

Il diverso effetto di tè e caffè

Nonostante la molecola sia la stessa è innegabile che l'effetto sul corpo umano di tè e caffe non sia lo stesso. Il motivo principale è la differente concentrazione di caffeina nei due prodotti finali, decisamente più concentrata nel caffè che nel tè. Oltre ciò l'effetto stimolante della caffeina può essere aumentato o diminuito da altre sostanze presenti nella preparazione che possono aumentare o diminuire il suo assorbimento da parte del nostri sistema digerente. Il tè ad esempio contiene una elevata quantità di tannini, che complessando la molecola di caffeina la rendono meno assorbibile dal nostro corpo riducendone l'effetto e dilatandolo su un intervallo di tempo più lungo..

Bibliografia

Hiroshi Ashihara, Takeo Suzuki. Distribution and biosynthesis of caffeine in plants. Front. Biosci. 2004

Hollingsworth, Robert G., John W. Armstrong, and Earl Campbell. "Caffeine as a repellent for slugs and snails." nature 417.6892 (2002): 915-916.

team Docenti, Il, Chi è il Naturopata, and Codice deontologico del Naturopata. "Il TÈ VERDE: un alleato anche per perdere peso!."

Articolo a cura di
Lorenzo Bonardo