Sfondo burger-menu
12 Aprile 2022
18:30

The Shard, il grattacielo simbolo di Londra è uno tra i più alti d’Europa

Uno tra i grattacieli più alti d'Europa, The Shard, si trova a Londra e misura ben 310 metri. Ma come è stato costruito? E cosa c'è al suo interno?

895 condivisioni
The Shard, il grattacielo simbolo di Londra è uno tra i più alti d’Europa
The-shard

Uno tra i principali simboli della moderna Londra è il famoso The Shard (conosciuto anche come London Bridge Tower), il grattacielo a forma di scheggia disegnato dall'architetto italiano Renzo Piano. Si trova a poca distanza dal London Bridge, è alto circa 310 metri ed è al momento uno tra i grattacieli più alti d'Europa.
Ma come è stato costruito questo grattacielo? E cosa contiene al suo interno?

Il progetto del grattacielo

La "scheggia" di Londra è stata progettata dall'architetto italiano Renzo Piano, in collaborazione con Richard Rogers – già autore del Centre Pompidou di Parigi. L'idea di realizzare un grattacielo così maestoso fa parte di un progetto di riqualificazione dell'area di South Bank a Londra: per riqualificare l'ex-area industriale si è deciso di realizzare non solo un quartiere commerciale ma anche un grattacielo (the Shard appunto) a pochi passi dal London Bridge.

Il grattacielo ha una base ottagonale irregolare e si sviluppa verticalmente come una moderna piramide. Ma cosa c'è dentro?
Al suo interno sono presenti 95 piani, collegati tra loro da 11 ascensori che possono raggiungere i 20 km/h! I piani inferiori sono più ampi e dedicati agli uffici mentre, a salire, quelli con una superficie minore ospitano ristoranti, hotel e appartamenti di lusso. Al settantaduesimo piano è perfino presente una galleria panoramica aperta al pubblico - nel caso foste interessati, il costo della visita è attorno alle 30 sterline.

La costruzione del grattacielo

Lo Shard è stato il primo grattacielo al mondo ad essere realizzato con la tecnica del "top-down". E che significa? In parole semplici, i primi 23 piani dell'edificio sono stati realizzati mentre le fondazioni dell'edificio non erano ancora concluse. Il cantiere si muoveva quindi su due fronti: verso l'alto (per la costruzione dei piani alla base del grattacielo) e verso il basso (per la realizzazione delle fondazioni). Perché fare tutto contemporaneamente? Semplice, questo ha permesso di risparmiare ben 4 mesi di lavori!

Un'altra particolarità del grattacielo è la sua struttura che varia con l'altezza dell'edificio: i tre livelli seminterrati sono realizzati con una struttura in calcestruzzo; dal piano terra al piano 40 con una struttura in acciaio; dal piano 41 al 69 ancora con una struttura in calcestruzzo e da lì fino al 92o e ultimo piano è presente una guglia in acciaio. Ma perché utilizzare il calcestruzzo per la costruzione piani centrali? Questa scelta è stata fatta per ridurre al minimo l'accelerazione laterale, diminuendo di conseguenza l'oscillazione dell'edificio in caso di forte vento. Inoltre la guglia in acciaio da 500 tonnellate è stata pre-assemblata, così da limitare i rischi legati al lavoro ad una quota così elevata.

shard
Avatar utente
Stefano Gandelli
Redattore
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?