Sfondo burger-menu

La Scienza di Babbo Natale, come fa a consegnare tutti i regali in una sola notte

Natale si avvicina e noi di Geopop vogliamo festeggiarlo alla nostra maniera. Come? Spiegando "scientificamente" come fa Babbo Natale a consegnare tutti i regali, con un video dedicato ai bambini e a quegli adulti che hanno perso la capacità di viaggiare con la fantasia.

A cura di Videostorie
22 Dicembre 2021
18:15
904 condivisioni
La Scienza di Babbo Natale, come fa a consegnare tutti i regali in una sola notte
Immagine

Siamo soliti far riferimento alla magia del Natale, ma se non fosse così? Se ci fosse invece una "spiegazione scientifica" per spiegare come fa Babbo Natale a consegnare i regali a tutti i bambini del mondo in una sola notte? Noi di Geopop ci siamo fatti alcune domande sul suo viaggio, e le risposte sono in questo videoarticolo dedicato a tutti i bambini che credono in Babbo Natale.

L'amico di Babbo Natale: Einstein

Partiamo dal primo grande punto interrogativo: il tempo. Per poter consegnare i regali a tutti i bambini del mondo Babbo Natale avrebbe bisogno di un sacco di tempo, molto di più di quello che ha a disposizione nella sola notte di Natale. Abbiamo fatto i calcoli: per rispettare i tempi dovrebbe fare quasi 10.000 consegne al secondo, dal momento che nel mondo ci sono quasi 2 miliardi di bambini. E allora come fa a impiegare una sola notte a consegnare i regali? Dovete sapere che Babbo Natale è stato amico di un grande scienziato, che di nome faceva Albert Einstein.

Immagine
Albert Einstein in visita al Polo Nord

Albert con i suoi studi capì che il tempo non è sempre uguale, ma è “relativo”, e cambia a seconda della velocità a cui andiamo. Più andiamo veloci, più il tempo scorre lentamente, come capita anche ai supereroi tipo Superman e Flash. Einstein costruì così un orologio speciale, in grado di fare andare una persona a una velocità incredibile, rallentando di conseguenza il tempo. Babbo Natale quando lo vide gli disse: "Albert, questo a me farebbe comodo durante la notte di Natale! Potrei rallentare il mio tempo riuscendo a consegnare i regali a tutti i bambini! Non è che me lo regaleresti?". Albert gli regalò l'orologio speciale e Babbo Natale da quel momento dispone di tutto il tempo necessario per portare i regali a casa nostra. Alla velocità con cui viaggia è praticamente invisibile ai nostri occhi, perciò non lo vediamo mai. Se un giorno vorrete veramente capire meglio il segreto di Babbo Natale, sapete cosa studiare: la relatività di Einstein.

La slitta di Babbo Natale

Quella relativa alla velocità della slitta è un’altra di quelle domande che ci facciamo sempre. Per volare e fare il giro del mondo in così poco tempo avrebbe bisogno di un sacco di energia, molta di più di quella di un aereo. I segreti, ma che non sono segreti, in questo caso sono due. Una è che la slitta è alimentata a idrogeno, una delle forme di energia più potenti e pulite che conosciamo. Noi la stiamo ancora studiando, ma evidentemente Babbo Natale è molto più avanti di noi con la tecnologia e ha già scoperto molte più cose.

Immagine
Slitta con propulsore a idrogeno

L’altro segreto riguarda le renne. La loro pelliccia funziona un po’ come i pannelli solari. Avete presente quei cosi che sembrano specchi che stanno sopra le case? Si chiamano pannelli solari e sono in grado di assorbire l’energia dei raggi del Sole. Le renne fanno la stessa cosa: assorbono tutta l’energia che gli serve durante l’anno dentro la loro pelliccia, e la usano la notte di Natale per volare da una parte all’altra del mondo. A me non è mai capitato di vedere una renna volante, ma secondo gli scienziati nel mondo ci sono circa 300.000 specie di organismi viventi ancora da scoprire. La maggior parte insetti, ma nessuno ci vieta di credere che tra loro ci siano anche delle renne volanti. Chissà. Magari da grandi studierete gli animali o le piante e sarete proprio voi a scoprire una specie mai vista prima.

La grande fabbrica dei giocattoli

Veniamo ora ai regali e vediamo Babbo Natale come fa a fabbricarli. Si fa aiutare dagli elfi, sicuramente, ma ha anche una fabbrica gigantesca. Qualcuno potrebbe immaginare una fabbrica che caccia una colonna di fumo enorme. Ma allora come mai nessuno di noi adulti ha mai scoperto dove si trova? Grande com’è, con il fumo che arriva fino al cielo, dovrebbe essere facile vederla. Eh… perché in realtà il fumo non c’è! Noi adesso sappiamo che ci sono tanti modi di ottenere l’energia in modo relativamente più pulito, rispettando l’ambiente. C’è l'energia solare che viene dal Sole, quella eolica che viene dal vento, quella idroelettrica che viene dall’acqua, quella geotermica che viene dal calore della Terra. Babbo Natale queste cose le sa già, anzi le sa da molto prima di noi! Proprio come fanno gli scienziati, Babbo Natale nel suo laboratorio ha sempre studiato, e studia tuttora, dei sistemi per fabbricare i regali senza inquinare, e poi li insegna ai suoi aiutanti. Ad esempio sono dei veri maestri dell’arte del riciclo, sono capaci di riciclare praticamente tutti i materiali presenti sulla Terra. Tutto il villaggio degli elfi di Babbo Natale funziona grazie ai pannelli solari o alle pale eoliche, e tutti i macchinari della fabbrica funzionano grazie a un grande impianto geotermico, cioè con l’energia che proviene dall'interno della Terra. Inutile dirvi che fuori la porta delle case degli elfi ci sono i bidoni della raccolta differenziata al gran completo. Insomma la fabbrica di Babbo Natale funziona con le migliori tecnologie che rispettano l’ambiente.

Immagine
La fabbrica di Babbo Natale – Foto credit: ALFI Technologies

Il vero dono è la conoscenza

Alla fine, se ci pensate bene, il segreto di Babbo Natale è tutto qui: nella sua grande conoscenza e cultura. Babbo Natale riesce a fare tutte queste cose straordinarie perché conosce un sacco di cose. Nella sua vita ha studiato tantissimo, ha letto migliaia di libri, di storia, geografia, scienze, filosofia, lingue, arte, ha fatto migliaia di esperimenti e adesso dispone delle migliori tecnologie che ci sono sulla faccia della Terra. E dentro di sé desidera che anche noi possiamo farlo, perché sa che – anche se un giorno lui non ci sarà più – con la conoscenza noi saremo persone ricche. E le persone ricche nello spirito e nella mente ricevono doni meravigliosi ogni giorno.

Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?