12 Ottobre 2023
17:05

Eclissi anulare di Sole in arrivo sabato 14 ottobre 2023, dove sarà visibile e in cosa consiste

L'eclissi attesa per sabato 14 ottobre non sarà visibile dall'Italia ma creerà lo spettacolo del cosiddetto "anello di fuoco" e anticiperà l'eclissi di Luna che potremo vedere in Italia il 28 ottobre.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
2.394 condivisioni
Eclissi anulare di Sole in arrivo sabato 14 ottobre 2023, dove sarà visibile e in cosa consiste
Immagine
Credits: Sachindas V., CC BY–SA 4.0, via Wikimedia Commons.

Sabato 14 ottobre 2023 i cieli  saranno testimoni di uno spettacolo straordinario: dagli Stati Uniti fino al Brasile sarà possibile osservare un "anello di fuoco" prodotto da un'eclissi anulare di Sole, dalle ore 16:30 (tempo universale coordinato, le 18:30 in Italia) fino alle ore 20:00 (le 22:00 in Italia). La particolarità di questa eclissi, per l'appunto, è che sarà anulare: si tratta di un particolare tipo di eclissi solare durante la quale la Luna, pur allineandosi con il disco solare, non copre completamente la superficie del Sole, lasciando visibile sul bordo una sezione circolare che appare con un "anello di fuoco" intorno all'ombra scura del nostro satellite. Noi italiani non potremo vederla, ma il 28 ottobre sarà visibile dal Belpaese un'eclissi parziale di Luna.

Cos'è un'eclissi anulare

Un'eclissi avviene quando un corpo celeste si interpone tra una sorgente luminosa e un osservatore. Per quanto riguarda gli osservatori sulla Terra (quindi noi), le eclissi più eclatanti sono quelle che coinvolgono il sistema Sole-Terra-Luna. Abbiamo quindi due possibilità: l‘eclissi di Sole, quando la Luna passa tra la Terra e il Sole, proiettando così la sua ombra su una parte del nostro pianeta; e l'eclissi di Luna, quando è la Terra a interporsi tra la Luna e il Sole, mettendo in ombra una parte della superficie lunare. (Per ovvi motivi dovuti alla geometria del Sistema Solare, il Sole non può mai in nessun caso interporsi tra la Terra e la Luna – e per fortuna!)

Immagine
Schema di un’eclissi di Sole.

L'eclissi di Sole più clamorosa è certamente l'eclissi totale: grazie a una precisa coincidenza tra le dimensioni apparenti del Sole e quelle della Luna, il nostro satellite copre perfettamente il disco solare, oscurando completamente la luce del Sole. Ma esistono anche eclissi parziali, in cui la Luna copre solo in parte il disco solare: in quel caso la diminuzione della luminosità solare non è così evidente per gli osservatori sulla Terra, ma è comunque un evento di grandissimo fascino che si può osservare con semplici strumenti adatti.

Esiste un altro caso, quello dell'eclisse anulare: dal momento che l'0rbita della Luna non è perfettamente circolare ma ellittica, quando si trova nel punto più lontano dalla Terra (apogeo) il nostro satellite appare leggermente più piccolo rispetto a quanto si trova nel suo punto più vicino (perigeo). Questo meccanismo è alla base del fenomeno della "superluna", un termine giornalistico per indicare una Luna piena che appare leggermente più grande perché si trova al perigeo. Ma, mentre questo fenomeno è appena percettibile durante il normale ciclo delle fasi lunari, il suo effetto diventa molto più che visibile durante un'eclissi anulare di Sole: se l'eclissi avviene infatti nel momento in cui la Luna si trova vicino all'apogeo (quindi più lontana rispetto alla Terra), le sue dimensioni apparenti risultano leggermente più piccole di quelle del Sole.

Di conseguenza, pur passando davanti al disco solare, l'ombra della Luna non riesce a coprire completamente la superficie del Sole, lasciando visibile una porzione intorno al bordo del disco solare noto come "anello di fuoco", ben visibile a chi osservi l'evento con strumenti adeguati. Questo è ciò che accadrà sabato prossimo, quando un'eclisse anulare sarà visibile nell'emisfero occidentale.

Immagine
Eclissi anulare di Sole.

Dove sarà visibile l'eclissi del 14 ottobre

Purtroppo, questa eclisse non sarà visibile dall'Italia, in quanto si potrà osservare esclusivamente dalle Americhe. L'oscuramento anulare del disco solare (preceduto da una fase iniziale chiamata penombra che durerà circa un'ora e che sarà possibile osservare da un'ampia porzione di superficie terrestre) inizierà intorno alle 18:30 (ora italiana) nel nord-ovest degli Stati Uniti, dallo stato dell'Oregon, per poi passare in diagonale sul territorio statunitense attraverso Arizona, Colorado, New Mexico, e Texas, per poi spingersi sul mare nel Golfo del Messico. Durante il suo passaggio il fenomeno sarà visibile poi nella penisola dello Yucatan (in Messico), in Belize, Honduras, Nicaragua, Costa Rica. Si spingerà infine in Sud America, dove attraverserà la Colombia e infine il Brasile, in particolare gli stati del bacino del Rio delle Amazzoni, fino agli stati federali del Nordeste, dove si perderà nell'Oceano Atlantico intorno alle ore 20:00 (ora italiana).

Immagine
Percorso calcolato dell’eclissi anulare di Sole del 14 ottobre 2023. Credits: NASA.

Nei territori attraversati dell'ombra dell'eclissi, la totalità (ovvero il periodo in cui sarà visibile completamente l'anello di fuoco del disco solare) durerà solo alcuni minuti, ma si prospetta uno spettacolo straordinario, che sarà possibile ammirare in diretta sui siti specializzati. Certamente vedremo l'arrivo di moltissime immagini spettacolari che incorniceranno il fiammeggiante "anello solare" ad di sopra dei paesaggi più diversi.

Come osservare in sicurezza una eclisse

Come per tutte le eclissi di Sole, è importante osservarle in sicurezza, utilizzando occhiali appositi o un filtro solare. Sono assolutamente da evitare soluzioni fai da te, come normali occhiali da sole o vetri affumicati: l'osservazione, anche breve, del disco solare senza protezione adeguata può causare danni permanenti alla vista, quindi è richiesta massima attenzione. Un modo alternativo ma sicuro per osservare le eclissi consiste nel praticare un foro in un cartoncino o un foglio di plastica e proiettando l'immagine su una superficie piatta, come uno schermo, un muro, o semplicemente il pavimento.

In attesa dell'eclissi lunare visibile dall'Italia

Purtroppo come detto questa eclisse di Sole non sarà visibile dall'Europa e quindi nemmeno dall'Italia. Ma fra due settimane, nella notte tra il 28 e il 29 ottobre, avremo invece la possibile di osservare una eclisse parziale di Luna da tutto il territorio dell'Europa, dell'Asia, e dell'Africa. Non mancheremo di aggiornarvi con tutte le informazioni su quell'evento!

Immagine
Un’eclissi parziale di Luna.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views