Eruzioni freatomagmatiche: la spiegazione del sesto episodio de “Gli anelli del potere”

Nel sesto episodio della serie tv "Gli anelli del potere" si assiste alla formazione di un vulcano tramite un'eruzione freatomagmatica. Di cosa si tratta?

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
12 Ottobre 2022
18:30
751 condivisioni
Eruzioni freatomagmatiche: la spiegazione del sesto episodio de “Gli anelli del potere”
Anelli del potere eruzione

Attenzione: a seguire spoiler al sesto episodio della serie Prime Video Gli anelli del Potere.
In questa puntata dell'acqua viene convogliata attraverso alcuni canali al di sotto del Monte Fato, a Mordor. Qui entra in contatto con il "lago di lava" della camera magmatica, innescando una violenta eruzione e lanciando brandelli di lava ovunque. Ma si tratta di pura fantasia o c'è della scienza dietro a questa scena? In realtà, per quanto esagerato, si tratta di un fenomeno che accade realmente in natura e che prende il nome di eruzione freatomagmatica.

Come si genera un'eruzione freatomagmatica?

L’acqua presente nel sottosuolo (che proviene dal mare o da un lago) a volte può entrare in contatto con una camera magmatica. La camera magmatica non dobbiamo immaginarla come una grotta piena di lava, come si vede nella serie, ma come una serie di porosità e fratture nella roccia riempite da magma. Quando l’acqua entra in contatto con il magma si verifica un fenomeno simile a quello dell'acqua quando cade in una pentola con dell'olio bollente: il passaggio dallo stato liquido a quello aeriforme è così rapido da essere violento, quasi un’esplosione. Nel caso di un eruzione vulcanica, quando si mette anche l’acqua la violenza può essere amplificata perché il contributo della pressione del vapore che si genera è notevole.

eruzione freatomagmatica anelli potere

Un esempio di eruzione freatomagmatica recente è quella del Pinatubo nel 1991. In quel caso quando l’acqua sotterranea è entrata in contatto con la camera magmatica una prima eruzione a base di vapore ha creato tre nuovi crateri sul fianco del vulcano e si è formata in pochissimo tempo una colonna di ceneri alta 19 km, seguita pochi giorni dopo da una seconda colonna di 40 km. Sono state trovate aree con depositi di lava spessi fino a 200 metri e l’eruzione è stata così violenta che la sommità del vulcano è collassata, formando una caldera di 2,5 km di diametro.

eruzione pinatubo freatomagmatica

Per approfondire:

Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views