6 Settembre 2023
15:30

Il lago Titicaca si sta prosciugando? Ecco cosa succede al lago più grande del Sudamerica

A causa della siccità causata dalle scarse precipitazioni, il lago Titicaca, il più grande del Sud America, si sta lentamente prosciugando. Questo può causare danni agli ecosistemi e alle comunità umane che abitano le sue sponde.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
A cura di Andrea Raboni
7 condivisioni
Il lago Titicaca si sta prosciugando? Ecco cosa succede al lago più grande del Sudamerica
lago titicaca si sta prosciugando sudamerica

Nel corso dell'ultimo anno il lago Titicaca, situato in Sudamerica al confine tra Bolivia e Perù, è stato vittima di una preoccupante siccità che ha portato l’acqua contenuta al suo interno a livelli paurosamente bassi. Questa rinomata destinazione turistica dall’America Latina, nonché il lago più grande del continente, si caratterizza come il fulcro vitale attorno a cui ruotano gli equilibri di importanti ecosistemi. Ma il lago è anche una preziosissima riserva di acqua dolce per le comunità umane locali che abitano le sue sponde e che da secoli basano la propria economia sulle risorse offerte dal grande bacino. Ma cosa sta succedendo di preciso al lago Titicaca? Perché si sta prosciugando?

La geografia del lago Titicaca

Con una lunghezza di quasi 200 km, una larghezza di 80 km e una superficie totale di 8.330 km2, il lago Titicaca è il più grande lago dell’America Meridionale. Ma questo non è l’unico record che riguarda lo smisurato specchio d’acqua visibile persino dallo spazio: trovandosi a una quota di 3.812 metri sul livello del mare, il bacino è anche il lago navigabile più alto al mondo. Il Titicaca sorge infatti a ridosso della grande catena delle Ande che, come un impressionante anfiteatro, fa da sfondo ai suggestivi paesaggi lacustri che percorrono le regioni di due Paesi del Sud America, Perù e Bolivia.

Ricchissimo di isole, questo lago è da millenni un fondamentale punto di riferimento nell’economia delle società andine, a partire da quelle precolombiane, come i Tiahuanaco e gli Inca, i cui usi e costumi possiamo ritrovare ancora tra i pittoreschi abitanti del luogo. Un lago di tali dimensioni ha, ovviamente, anche un notevole peso nel determinare gli equilibri ambientali e naturali, a loro volta intimamente interconnessi alla vita umana.

lago titicaca si sta prosciugando

La recente siccità

Nella prima metà del 2023 le autorità peruviane e boliviane hanno emanato diversi comunicati di emergenza riguardanti la condizione critica in cui versa, ancora oggi, il lago Titicaca.
Attualmente il livello delle acque del lago si trova diversi centimetri al di sotto della soglia di allerta, e il Servizio Idrografico Navale Nazionale della Bolivia prevede che il livello dell’acqua possa abbassarsi ulteriormente trovandosi, entro dicembre 2023, ben 64 centimetri al di sotto del livello di allerta e raggiungendo in questo modo i minimi storici nel giro di soli pochi mesi.

Le immagini che ci giungono dai villaggi locali sono in effetti sconcertanti. Barche abbandonate, banchine in disuso e abitazioni disabitate ritraggono uno scenario che tutto sembra fuorché un'incantevole meta turistica. Vicino alla riva, dove prima si agitavano tranquille le miti acque del lago, ora vediamo gli agricoltori locali camminare sconsolati sul suolo duro e inaridito che fino a poco tempo fa costituiva il fondale.

Le cause della mancanza d'acqua

Secondo i principali istituiti di ricerca nazionali, le cause della siccità che da diversi mesi affligge il più grande lago del Sudamerica sono da ricercare nelle scarse precipitazioni che nell’ultimo trimestre del 2022 avrebbero dovuto alimentare le acque del Titicaca.

Secondo il Servizio meteorologico e idrologico nazionale del Perù (SENAMHI) le ridotte precipitazioni avrebbero causato anomalie anche nei corsi d’acqua che appartengono al bacino idrografico della regione e che alimentano a loro volta il lago.

La meteorologa del SENAMHI Ana Luz Mendoza afferma che “il lago Titicaca sta risentendo nel livello delle sue acque del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici a causa dello scarso apporto di precipitazioni direttamente dai principali fiumi affluenti e dell’evaporazione delle sue acque” evaporazione resa inoltre più intensa durante la stagione calda a causa dall’elevato irraggiamento solare.

In ogni caso questa siccità non è un fenomeno localizzato che interessa solo il lago Titicaca, ma a farne le spese sono anche i laghi e i corsi d’acqua in Argentina, Uruguay e altri Paesi dell'America Meridionale.

siccità titicaca sudamerica

Le conseguenze

Al momento è difficile prevedere gli impatti a lungo termine, dal momento che non possiamo ancora conoscere la durata della siccità che interessa tutta la regione, ma, come possiamo immaginare, una siccità prolungata è una condizione estremamente sfavorevole per la vita umana e non solo.

Come già accennato in precedenza, un lago di tali dimensioni ha certamente un ruolo di primo piano nel determinare la stabilità di molteplici ecosistemi acquatici, così come terrestri. La scarsità d’acqua rappresenta un grave problema per gli equilibri della vita animale e vegetale, che tuttavia potrebbe essere dotata di una certa resilienza, cioè una predisposizione nel riuscire a superare eventi drammatici e tornare a una condizione di equilibrio.

Per quanto riguarda invece le comunità umane, un evento di questo genere potrebbe portare, irrimediabilmente, allo spopolamento dell’area. Private dell’acqua, infatti, le popolazioni locali non avrebbero più la possibilità di svolgere attività di primaria importanza come l’agricoltura e l’allevamento, ritrovandosi così costrette a un esodo di massa verso territori più adatti a sostenere un qualsiasi tipo di economia.

Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views