10 Marzo 2023
18:30

Una “Disneyland” abbandonata in Turchia: Burj Al Babas, la città fantasma dai 587 castelli

In Turchia c'è una città fantasma con ben 587 castelli disabitati in stile Disney: si tratta di Burj Al Babas, uno tra i fallimenti immobiliari più gravi nella storia del Paese.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
7.195 condivisioni
Una “Disneyland” abbandonata in Turchia: Burj Al Babas, la città fantasma dai 587 castelli
burj al babas

Cosa ci fanno 587 castelli identici nel bel mezzo della Turchia? No, non è un parco divertimenti a tema né tantomeno un set cinematografico: si tratta della città "fantasma" di Burj Al Babas, un villaggio residenziale passato alla storia come uno dei fallimenti immobiliari più catastrofici della Turchia. Localizzato nel distretto provinciale di Bolu, vicino alla città di Mudurnu, si tratta di ciò che resta di un quartiere di lusso caduto in disgrazia in seguito alla bancarotta del consorzio di imprese costruttrici.
In questo articolo vedremo non solo come ha fatto Burj Al Babas a diventare una città fantasma ma anche quanto valgono queste centinaia di castelli in stile Disney.

Perché ci sono così tanti castelli a Burj Al Babas?

Burj Al Babas Villa, questo è il nome completo della località, sorge nella parte nord-occidentale del Paese, a circa 250 km da Istanbul. L'idea nacque nel 2014 ed era quella di creare una località di lusso dove imprenditori facoltosi da ogni parte del mondo avrebbero potuto acquistare il proprio castello in stile disneyano.
Per la costruzione del quartiere è stato necessario abbattere un'area boschiva di circa 300 mila me il piano originale prevedeva la realizzazione di 732 unità – anche se ne sono state realizzate "solamente" 587. Come confermato dal sito ufficiale, ciascuna abitazione ha una superficie di circa 324 metri quadri ed è composta di quattro piani: all'interno troviamo 3 salotti, 1 veranda, 3 bagni, 1 cucina e perfino una stanza TV.

render burj al babas
Credit: Burj Al Babas.

Tra l'altro il complesso sorge in una zona termale: ciò avrebbe garantito ad ogni abitazione una piccola SPA e riscaldamenti al pavimento. In origine, oltre alle ville si sarebbero dovuti realizzare anche viali alberati, piazze, laghetti artificiali e persino un centro commerciale di lusso – ma il progetto è naufragato prima di arrivare a questo punto.

progetto burj al babas
Mappa di Burj Al Babas. Credit: Burj Al Babas.

Quanto valgono le ville?

Ciascuna villa sarebbe stata venduta ad una cifra compresa tra i 370,000 e i 500,000 dollari a seconda della posizione all'interno del centro abitativo. Delle 732 unità inizialmente previste, ne sono state vendute circa 350 e i principali acquirenti provengono da Qatar, Bahrain, Kuwait, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita.

La storia e il fallimento di Burj Al Babas

Come accennato, l'idea nacque nel 2014 quando i fratelli Yerdelen e Bulent Yilmaz – tre imprenditori edili di Istanbul – realizzarono un piano per un complesso abitativo di lusso dal valore di 200 milioni di dollari e che coinvolse oltre 2500 operai. L'ispirazione per il design delle abitazioni in realtà non è un omaggio alla casa di animazione di Topolino. Si tratta di un mix tra l'architettura della capitale turca (in particolare della Torre di Galata e di Leandro) unita a quella inglese e americana.

torre di galata
Torre di Galata.

Burj Al Babas, però, attirò critiche fin dall'inizio dei lavori: da una parte gli ambientalisti erano preoccupati per la distruzione delle foreste per far spazio al complesso, dall'altra gli abitanti della zona puntavano il dito verso lo stile delle costruzioni, troppo lontane dallo quello ottomano tipico della zona.

Lo stop definitivo arriverà però solo qualche anno dopo: l'aumento dei prezzi del petrolio scoraggiò il pagamento da parte di molti acquirenti. Tra chi annullò il contratto e chi smise di pagare le restanti rate, il progetto iniziò presto ad affondare. A questo si aggiunse l'instabilità politica ed economica del Paese che mandò in blocco il progetto Burj al Babas nel 2018.
In realtà ai costruttori – nonostante la bancarotta con un debito pari a 27 milioni di dollari – fu permesso di completare le abitazioni già vendute… ma la pandemia mise ufficialmente la parola fine a questo disastroso progetto immobiliare.

Oggi Burj Al Babas è una città fantasma e ogni anno moltissimi turisti arrivano qui da ogni angolo del mondo per esplorare questa enorme distesa di castelli abbandonati.

castelli burj al babas
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views