Geologia marziana

La geologia di Marte, nota anche come "areologia", consiste nello studio scientifico del pianeta rosso, a partire dalla sua composizione fino alla topografia, passando per lo studio di terremoti e la struttura interna del pianeta. Questi studi sono resi possibili grazie al rilevamento di numerosi satelliti, lander e rover che, dagli anni ‘60, analizzano e studiano Marte.

In questo secondo episodio di “Yes, We Mars.” affronteremo alcuni degli aspetti più interessanti relativi alla geologia del pianeta rosso: come si studiano le rocce marziane? Come si è formato il canyon gigante di Marte? Esiste una carta geologica marziana?

Per parlare della geologia di Marte, partiamo dalla sua superficie. Esiste una carta geologica – o per meglio dire “litologica” – dove ogni colore è associato ad un particolare tipo di roccia. Questo permette di distinguere una roccia vulcanica da una carbonatica, piuttosto che un’arenaria da un’argilla. La creazione della carta è il frutto del lavoro di oltre quarant’anni di dati ed osservazioni satellitari.

Ricordiamo che fondamentale è la capacità di interpretare questi dati satellitari. Non è che lo strumento ti dice “qui c’è argilla, qui c’è un carbonato”. Lo strumento fornisce un segnale e sta poi agli scienziati capire quei dati e interpretarli per estrapolare un’informazione. Se ora siamo riusciti ad abbozzare una prima carta litologica di Marte è proprio grazie all’esperienza geologica maturata sulla Terra!

Tra le caratteristiche geologiche più interessanti c’è sicuramente il Valles Marineris, il canyon marziano lungo più di 4000 km, profondo fino a 7 km e largo centinaia di km. Così come il nostro Grand Canyon, anche questo può essere visto come un “libro” dal quale leggere la storia geologica dell’area e, secondo la teoria più accreditata, si tratta di un canyon formato in un contesto tettonico distensivo. La crosta si sarebbe quindi strappata in corrispondenza di questo Grand Canyon marziano circa 3,5 miliardi di anni fa.

In questo secondo episodio di “Yes, We Mars.” vedremo quindi come è stata realizzata la carta geologica di Marte, come funziona la tettonica marziana e come si è formato uno dei canyon più grandi del Sistema Solare.

Articolo a cura di
Redazione