2 Novembre 2023
17:12

Tempesta Ciaran in Italia, allerte meteo in Veneto, FVG e altre 10 regioni: le previsioni

l’Italia sta entrando nel vivo dell'ondata di maltempo provocata dalla tempesta Ciaran. Per 12 regioni scatta l’allerta meteo, con particolare attenzione al Nordest con allerte rosse in Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
427 condivisioni
Tempesta Ciaran in Italia, allerte meteo in Veneto, FVG e altre 10 regioni: le previsioni
Immagine
Fonte: Dipartimento Protezione Civile.gov.

La tempesta Ciaran è arrivata in Italia portando con sé un'intensa ondata di maltempo che raggiungerà il suo picco di intensità tra la serata di giovedì 2 novembre e la prima parte della giornata di venerdì 3 novembre, con allerte meteo in 12 regioni. Particolare attenzione al Nordest, con allerte rosse in Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

Dopo aver attraversato il Canale della Manica, al mommento il centro del ciclone extra-tropicale (il cui valore di pressione al suo interno ha toccato il valore minimo di ben 953 hPa) si sta attualmente dirigendo verso nordest; a breve abbandonerà l’Inghilterra meridionale per dirigersi verso il Mare del Nord. Francia, Regno Unito e Spagna sono stati i Paesi più colpiti dalla tempesta. L'Italia sarà comunque interessata: il suo passaggio si sta già facendo sentire anche nel Belpaese, con scuole chiuse in alcune regioni.

Le previsioni per l'Italia

Nel nostro Paese l’ondata di maltempo, associata alla tempesta Ciaran, sta per raggiungere il suo apice. Oltre alle precipitazioni, particolarmente abbondanti e con il rischio di nubifragi tra questa sera e questa notte tra la fascia prealpina centro-orientale, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, sulla Liguria di levante e la Toscana, in estensione a Umbria, Lazio, settori occidentali di Abruzzo e Molise e alla Campania (attesi fino a 150 mm entro le prossime 12-18 ore nel nord del Friuli), bisognerà fare attenzione ai venti con raffiche di tempesta (superiori ai 100 km/h lungo il crinale appenninico e nelle Alpi orientali) e alle mareggiate lungo le coste esposte ai venti meridionali.

Nelle Alpi, nel frattempo, è atteso un abbassamento del limite delle nevicate: fin verso i 1500 metri o poco al di sotto nella notte e nelle prime ore di domani, con quantitativi importanti in quota sopra i 2000 metri.

Le allerte meteo in Italia

Ecco che, di conseguenza, scattano le allerte meteo della Protezione Civile per il resto della giornata odierna, in ben 12 regioni. Nel momento in cui si scrive la situazione è la seguente:

  • allerta rossa per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia;
  • allerta arancione per Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Liguria e Toscana;
  • allerta gialla per Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Campania.

Il consiglio è di tenere monitorata la situazione e di seguire con attenzione l’evolversi della tempesta ed evitare di trovarsi in situazioni di potenziale pericolosità.

Tra la seconda parte di venerdì e la prima parte di sabato è confermato un parziale miglioramento e dunque una tregua, destinata purtroppo a durare poco: da sabato pomeriggio, infatti, si profila di nuovo un peggioramento per un’altra intensa perturbazione atlantica, associata a venti di burrasca e mari agitati, che investirà tutta la Penisola entro la fine di domenica.

Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views