La vita sul nostro pianeta dipende letteralmente dal Sole, per diverse ragioni che non stiamo qui a elencare. Da quando poi Galileo ha messo a punto il suo telescopio, più di 400 anni fa, abbiamo anche capito che il Sole è un corpo celeste tutt’altro che tranquillo, la cui attività non è sempre costante. Ora la domanda è: l'attività solare influisce anche sui cambiamenti climatici a cui stiamo assistendo oggi? Comporta degli effetti sul clima terrestre?

Il ciclo undecennale dell'attività solare

Per attività solare si intende la variazione, nel numero e nelle dimensioni, delle cosiddette macchie solari. Le macchie solari possono essere immaginate come dei punti d’ombra presenti sulla superficie solare, la cui temperatura, al centro, è di circa 3700°C, quindi inferiore a quella della fotosfera adiacente, che è intorno ai 5500°C. Le macchie solari si creano dove c’è un minore trasporto di energia dalle regioni più interne a quelle più esterne, a causa probabilmente di un’attività magnetica più bassa. Misurare l’attività solare consiste, volendo semplificare, nel contare le macchie solari. Più macchie solari ci saranno, più intensa è l’attività solare e viceversa. Queste misurazioni le facciamo da un bel po’ di tempo ormai, e la comunità scientifica è stata in grado di capire come varia l’attività solare nel tempo: è ciclica. Tra un punto di massima attività solare (maggior numero di macchie) e un altro passano circa 11 anni, che è perciò, per definizione, la durata media di un “ciclo solare”. La durata di questo periodo può subire piccole variazioni, ma siamo generalmente tra i 10 e i 12 anni.

Cicli solari dal 1900 a oggi – Foto credit: NOAA
in foto: Cicli solari dal 1900 a oggi – Foto credit: NOAA

Il grafico qui riportato, che potrete ritrovare sul sito dall’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, è relativo all’attività solare dal 1900 a oggi. I cicli si ripetono a intervalli regolari nel corso del tempo. Ogni 11 anni toccano un punto di massimo. Come potete notare è stato raggiunto un picco relativamente alto nel 1957, ma poi i picchi seguenti sono stati via via più bassi. Dal 1980 a oggi il trend è chiaramente in discesa.

Attività solare e cambiamenti climatici sono correlati?

C'è una correlazione tra questo fenomeno e il riscaldamento globale che stiamo vivendo? Il sole influenza davvero il clima terrestre? Sappiamo bene che da circa 150 anni a questa parte, dalla Rivoluzione industriale in poi, le temperature medie sulla Terra (linea in rosso nel grafico qui in basso) sono andate aumentando, e le previsioni scientifiche dicono che continueranno a farlo. Mettiamole quindi in relazione con i cicli dell’attività solare (linea in giallo) degli ultimi 150 anni. È lampante che le due curve sono divergenti. L’aumento della temperatura va da una parte, l’attività solare da un’altra.

Temperatura e attività solare – Foto credit: NASA JPL/Caltech
in foto: Temperatura e attività solare – Foto credit: NASA JPL/Caltech

In conclusione le cause del riscaldamento globale che stiamo vivendo vanno evidentemente ricercate altrove. Attribuirle al Sole significa negare quelle che sono le evidenze scientifiche, ovvero che il nesso più importante è quello tra aumento della temperatura media globale e aumento delle emissioni di CO2, dovute principalmente alle attività dell’uomo. Altro che attività solari.

Articolo a cura di
Videostorie