Sfondo burger-menu
22 Agosto 2022
15:40

Scoperto da Eni un giacimento di gas naturale da 70 miliardi di metri cubi al largo di Cipro

Il giacimento di gas naturale si trova al largo di Cipro e il combustibile in futuro potrebbe essere trasportato in Italia tramite i gasdotti East-Med e TAP.

23.024 condivisioni
Scoperto da Eni un giacimento di gas naturale da 70 miliardi di metri cubi al largo di Cipro
giacimento cipro

Eni ha annunciato di aver scoperto un importante giacimento di gas naturale a 160 km di distanza dalle coste di Cipro. Questa enorme riserva si trova nel cosiddetto "Blocco 6" ed è stata individuata dal pozzo esplorativo Cronos-1, a una profondità d'acqua di 2287 metri. Questo pozzo è il secondo presente nel Blocco 6 (dopo il Calypso-1 del 2018) e il quarto tra quelli installati dalla compagnia italiana a Cipro. La proprietà del Cronos-1 è di proprietà Eni al 50% mentre la restante metà è di TotalEnergies, l'omologa francese.

Le indagini preliminari condotte su questo giacimento, come confermato anche da Eni in una nota, si aggirano attorno ai 2,5 TCF (trilioni di piedi cubi) di gas naturale, equivalenti a poco più di 70 miliardi di metri cubi – anche se ulteriori studi geologici e geofisici potrebbero dimostrare la presenza di quantità ancora maggiori. Teniamo comunque a mente che questo giacimento non sarà sfruttabile prima di un biennio circa.

Il giacimento potrebbe rivelarsi molto importante per l'approvvigionamento di gas naturale da parte dell'Italia: è infatti in fase di costruzione il gasdotto East-Med che con i suoi 1900 km circa collegherà il Bacino Levantino (nel Mediterraneo orientale, tra Cipro, Egitto e Israele) con la Grecia. Da qui si potrebbe poi collegare con il TAP, permettendo al combustibile di arrivare fino in Puglia, a Melendugno (LE).

Sicuramente un aspetto importante da considerare sarà la situazione geopolitica di Cipro e gli interessi della Turchia nell'area, che già in passato ha avuto screzi con l'Italia per lo sfruttamento dei giacimenti della zona.

Avatar utente
Stefano Gandelli
Redattore
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?