giappone maggio terremoto

Oggi, mercoledì 18 maggio 2022 alle 3:53 UTC (5:53 ora italiana), un terremoto di magnitudo 5.6 è avvenuto al largo di Katsuura, colpendo la costa orientale del Giappone. Secondo i dati del programma USGS Earthquake Hazards l'ipocentro del sisma è stato registrato a circa 13 km di profondità e la scossa non sembra aver causato danni ingenti.

Caratteristiche del sisma

Secondo l'USGS il terremoto si è originato a circa 223 km a Sud-Sud-Est dalla prefettura di Katsuura (coordinate 33.338°N  141.383°E) ed è stato percepito nei pressi di Itō: qui ha fatto registrare il V grado sulla scala Mercalli ed è stato avvertito dai cittadini come una scossa moderata, causando (fortunatamente) danni lievi.

terremoto Katsuura
in foto: Mappa di intensità del terremoto, dati USGS

Sismicità dell'area

Il Giappone, come sappiamo, si trova in un'area sismicamente molto attiva a causa dello scontro tra diverse placche tettoniche. Nel caso specifico del sisma di oggi (identificato dal pallino giallo nella figura sottostante), possiamo vedere come il suo ipocentro si trovi nella zona di contatto tra la placca Pacifica e quella delle Filippine, dove la prima scende al sotto dell'altra secondo il fenomeno della subduzione.
Analizzando brevemente i dati storici riportati nella mappa notiamo che la stessa area è stata interessata anche in passato da scosse di intensità da lieve a moderata e con un ipocentro piuttosto superficiale (in figura infatti più grande è il cerchio e più la magnitudo era alta, mentre più intenso è il colore viola e più profondo è l'ipocentro).

terremoto giappone 18 marzo 2022

Detto questo, potremmo definire l'evento del 18 maggio nella norma, essendo i giapponesi ormai "abituati" a continui sismi. Giusto per fare un confronto, il sisma di Fukushima del 16 marzo 2022 ha fatto registrare una magnitudo di 7.3 mentre quello dell'11 marzo 2011 una magnitudo di 9.
Il "terremoto del Tohoku" che causò il disastro di Fukushima è stato il sisma più forte mai registrato in Giappone nonché il quarto più forte della storia!

Articolo a cura di
Nicole Pillepich