GPS

È sempre nelle nostre vite, senza di lui siamo letteralmente…persi.

Stiamo parlando del GPS, il sistema di localizzazione dentro il nostro smartphone, nelle nostre macchine e in altri dispositivi di cui non possiamo più fare a meno.

Il GPS, acronimo in inglese di Global Positioning System, è il più famoso sistema satellitare globale di navigazione, nato come tecnologia militare statunitense, oggi utilizzato in apparecchi di uso comune come i cellulari e le auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che serve a localizzare e scoprire la posizione esatta di un luogo, di una persona o di un oggetto attraverso la triangolazione dei dati.

Più in dettaglio, attorno al nostro pianeta orbitano 31 satelliti che inviano continuamente verso la Terra dati relativi alla loro posizione. Quando usiamo un ricevitore GPS – come il nostro cellulare –  viene sfruttata la posizione di quattro o più satelliti per effettuare una triangolazione, cioè per calcolare la nostra distanza da ognuno di loro e, quindi, in quale punto della superficie terrestre ci troviamo.

Ma come fa a individuare le coordinate precise? Il GPS funziona grazie a tre componenti: satelliti, stazioni terrestri e ricevitori. Tecnicamente quello che si trova nei nostri smartphone è il “ricevitore” che riceve il segnale satellitare. Ed è proprio questo dispositivo che fa funzionare Google Maps, che permette l’invio della propria geolocalizzazione su Whatsapp e permette ai navigatori delle auto di trovare il percorso giusto per arrivare a destinazione.

In questo video parliamo del GPS, vedremo cos’è e come funziona, spiegheremo come fa a calcolare la posizione precisa attraverso la triangolazione e tutte le altre curiosità sull’argomento.

Articolo a cura di
Redazione