5 Agosto 2023
15:30

L’ombrellone ci protegge dai raggi UV? Lo studio

L’ombrellone da spiaggia da solo non fornisce una protezione sufficiente per un’esposizione prolungata ai raggi UV. È sempre consigliato l'utilizzo della crema solare.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
662 condivisioni
L’ombrellone ci protegge dai raggi UV? Lo studio
raggi UV ombrellone

La stagione estiva è arrivata e con essa le lunghe giornate passate in spiaggia. Quante volte capita nelle ore più calde di rifugiarsi sotto l’ombrellone, sentendoci al sicuro dai raggi solari, magari dimenticando o tralasciando di mettere la crema solare? Ma soprattutto siamo davvero così al riparo come pensiamo? Quanto efficacemente un comune ombrellone da spiaggia può proteggerti dalle scottature se paragonato con una crema solare ad alto SPF?

In questo articolo, vediamo insieme uno studio scientifico che ha confrontato il livello di protezione offerto dall'uso di una crema solare rispetto a quello garantito da un comune ombrellone da spiaggia. Ma prima di addentrarci in questi dettagli, è importante comprendere i motivi per cui dovremmo evitare l'esposizione diretta al sole durante le ore di picco della sua attività.

Cosa sono i raggi ultravioletti?

I raggi ultravioletti, o UV, sono un tipo di onda elettromagnetica invisibile al nostro occhio. Sono classificati in tre tipi principali: UVA, UVB e UVC, in base alla loro lunghezza d'onda e in base al loro grado di penetrazione attraverso la pelle.

raggi UV derma e epidermide

I raggi UVA, sono quelli che raggiungono la Terra in maggior quantità: possono penetrare a fondo nella nostra pelle e sono quelli responsabili dell’abbronzatura.

I raggi UVB, invece, non sono così penetranti, ma possono essere più dannosi. Questi raggi colpiscono la superficie della pelle, causando rossori, scottature o ustioni nei casi più gravi. Ma il vero pericolo dei raggi UVB è legato ai danni che possono causare al DNA delle nostre cellule.

Il DNA come a un libretto di istruzioni che le cellule seguono per funzionare correttamente. Quando i raggi UVB colpiscono il nostro DNA, è come se strappassero delle pagine da questo libretto, rendendo alcune istruzioni illeggibili o solo in parte comprensibili. E se pur il nostro corpo sia addestrato a difendersi da questi insulti esterni e sia bravo a ricostruire le porzioni di DNA mancanti o danneggiate,  a volte alcuni danni passano inosservati.

Se ciò accade troppe volte, la cellula può iniziare a funzionare in modo anomalo e a crescere in modo incontrollato, portando alla formazione di tumori della pelle. E’ proprio per questa ragione che nella comunità medica i raggi UV vengono riconosciuti come un carcinogeno di tipo I, ovvero con sufficiente evidenza di cancerogenicità nell’uomo.

Ecco perché è fondamentale proteggersi dai raggi UV, con crema solare, cappelli e abiti adatti può aiutare a minimizzare i danni causati da questi raggi. Ricordate, un po' di sole fa bene, ma troppo può essere pericoloso.

Ombrellone o crema solare?

Dunque, l'ombrellone o la crema solare, quale dei due fornisce una protezione migliore? Una ricerca scientifica recente ha voluto confrontare l'efficacia di questi due metodi di protezione solare, con risultati piuttosto interessanti. Il punto di partenza della ricerca è stato il tentativo di capire come proteggerci nel modo migliore possibile durante le lunghe giornate estive trascorse in spiaggia.

La scoperta principale? L'ombrellone da spiaggia, anche se può sembrare una barriera efficiente contro i raggi del sole, non è sufficientemente efficace nel proteggere la pelle dai dannosi raggi UV. Questo accade perché i raggi UV non vengono bloccati completamente dall'ombrellone. Infatti, possono riflettersi su superfici come la sabbia o l'acqua, raggiungendo la nostra pelle da molteplici angolazioni, non solo direttamente dal cielo.

D'altro canto, l'uso di una buona crema solare, se applicata in maniera corretta e con un SPF adeguato, offre una protezione molto più efficace. Questa forma uno scudo sulla pelle che la difende sia dai raggi UVA, responsabili dell'invecchiamento precoce della pelle, che dai raggi UVB, noti per essere i principali responsabili delle scottature solari.

La crema solare ha quindi l'indubbio vantaggio di proteggere la pelle anche dai raggi UV che arrivano in modo rifratto, a differenza dell'ombrellone che non riesce a bloccare queste radiazioni indirette.

E quindi, qual è la risposta alla nostra domanda iniziale? Per garantire la migliore protezione possibile dai raggi UV durante le calde giornate estive, dovremmo sempre preferire l'uso della crema solare. L'ombrellone da spiaggia è certamente utile per creare un po' di ombra e rinfrescarsi, ma non dovrebbe mai essere considerato come la nostra unica difesa contro il sole.

Bibliografia
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?