8 Febbraio 2024
10:49

Nuova eruzione vulcanica in Islanda a sud-ovest di Reykjavik: pennacchi di lava fino a 80 m

In Islanda ha preso il via una nuova eruzione a circa 33 km a sud-ovest di Reykjavik, nella stessa area già interessata dalla lava il 18 dicembre 2023. Fortunatamente i flussi non stanno coinvolgendo nessun centro abitato.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
490 condivisioni
Nuova eruzione vulcanica in Islanda a sud-ovest di Reykjavik: pennacchi di lava fino a 80 m
nuova eruzione islanda 8 febbraionuova eruzione islanda 8 febbraio
Credit: Icelandic MetOffice.

Alle 6:00 del mattino (ora locale) ha preso il via una nuova eruzione in Islanda, a pochi km di distanza dal villaggio di Grindavik. Si tratta della terza grande eruzione che avviene nell'area nel giro di poche settimane, dopo quella del 18 dicembre 2023 e quella del 15 gennaio 2024. A differenza di quanto accaduto un mese fa, la lava non si sta propagando all'interno del centro abitato ma molto più a nord-est, in una posizione del tutto simile a quella dello scorso dicembre. Questo è confermato anche da Björn Oddsson, geofisico della Protezione Civile islandese:

Si tratta quasi di una ripetizione dell'eruzione di dicembre, con breve preavviso e quasi nello stesso luogo.

Le prime immagini, riportate qui sopra, hanno permesso di stimare una lunghezza della fessura eruttiva di circa 3 km, dal monte Sundhnúkur al monte Stóra-Skógfell. Attualmente la lava si muove principalmente in direzione ovest e il flusso sembra essere leggermente meno intenso rispetto a quello di metà dicembre. Segnalate anche fontane di lava con altezze comprese tra i 50 e gli 80 metri e un pennacchio di ceneri vulcaniche alto fino a 3 km.

L'eruzione comunque non è arrivata del tutto inattesa: nell'ultima settimana sono stati registrati oltre 200 terremoti e l'Icelandic Met Office già dal 5 febbraio segnalava un aumento progressivo di magma al di sotto dell'area Svartsengi-Þorbjörn, seguendo un pattern simile a quanto visto in precedenza. Secondo le loro stime si parla di 9 milioni di m3 di magma accumulati fino a questo momento e quindi è prevista una durata dell'eruzione di circa 80 ore, cioè poco più di 3 giorni.

Immagine
Deformazione del suolo registrata da satellite. Credit: Icelandic MetOffice
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views