Obsolescenza programmata, ecco come funziona la “scadenza” dei nostri cellulari

I nostri cellulari "scadono"? Si tratta dell'obsolescenza programmata e agisce soprattutto con nuovi aggiornamenti e difficoltà nella riparazione degli smartphone.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
5 Giugno 2023
17:46
3.162 condivisioni
Obsolescenza programmata, ecco come funziona la “scadenza” dei nostri cellulari
THUMB-VIDEO_clean

Spesso i nostri telefoni dopo 2 o 3 anni iniziano a funzionare male, al punto da essere quasi inutilizzabili. Ma come è possibile? C'è una spiegazione scientifica a questo fenomeno? In realtà sì, si tratta della cosiddetta "obsolescenza programmata" (o "pianificata"), cioè una strategia poco etica che definisce il ciclo di vita di un prodotto e spinge il consumatore a gettare il proprio telefono dopo qualche anno in favore di nuovi modelli.
Ma come funziona esattamente questa pratica nata assieme alla società dei consumi? E quali sono le conseguenze?

In questo video vedremo:

  • cosa si intende per obsolescenza programmata
  • perché gli aggiornamenti possono danneggiare i nostri dispositivi
  • le multe ad Apple e Samsung
  • la difficoltà nella riparazione degli smartphone
  • cos'è e perché è utile l'indice di riparabilità
  • cos'è l'obsolescenza percepita
  • quanto è lunga la scadenza dei nostri cellulari oggi?
  • le conseguenze dell'obsolescenza programmata
  • possibili soluzioni per il futuro

Il fatto che i cellulari sembrano avere una "scadenza", quindi, non è solo una nostra percezione ma è una pratica riconosciuta a livello internazionale, tanto che le multe alle grandi multinazionali del settore sono sempre più diffuse. Questo, da una parte, ci porta a spendere molti più soldi e dall'altra crea molti più rifiuti elettronici, tanto che ogni anno diventano rifiuto ben 5,3 miliardi di smartphone, dei quali sono il 20% circa viene effettivamente riciclato.

Tra l'altro, i telefoni sono realizzati con metalli di estremo valore la cui estrazione e approvvigionamento potrebbero essere sempre più a rischio nei prossimi anni, come ad esempio il coltan. A proposito, per approfondire ecco un video ad hoc che abbiamo realizzato sull'argomento:

Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?