Sfondo burger-menu
17 Luglio 2022
7:30

Ecco l’elmetto-pistola: una tra le armi più strane mai inventate

Una tra le armi più strane mai inventate è l'elmetto-pistolla. Il brevetto risale al 1916 e, ad oggi, non è dato sapere se sia mai stata utilizzata in guerra.

1.540 condivisioni
Ecco l’elmetto-pistola: una tra le armi più strane mai inventate
elmo cannone

Tra tutte le armi inventate nel corso dei secoli, una tre le più assurde è probabilmente questa: l'elmetto-pistola. Brevettata nel 1916 dall'inventore del Vermont Albert Bacon Pratt, l'idea dietro a quest'arma da trincea era tanto semplice quanto discutibile: perché non fissare una pistola di grosso calibro sull'elmetto, così da permettere ai soldati di mirare e sparare muovendo solamente la testa? L'idea nacque all'inizio della Prima Guerra Mondiale, quando l'inventore – scandalizzato dall'enorme numero di vittime sul campo di battaglia – decise di brevettare un sistema in grado non solo di colpire il nemico ma anche di proteggere il soldato che lo utilizzava: ecco quindi l'elmetto-pistola.

Come funziona l'elmetto-pistola

Quest'arma si basa su un concetto estremamente semplice, almeno a livello teorico: in caso di pericolo la testa del soldato si gira in automatico in direzione del nemico, andando di fatto a "mirare" con lo sguardo il bersaglio da colpire. A questo punto, una volta che il nemico sarà nel campo visivo del soldato, sarà sufficiente affinare la sua posizione tramite un'apposito mirino installato sull'elmo (come si può vedere dall'immagine qui sotto) e soffiare in un apposito tubicino. L'aria farà quindi gonfiare un palloncino all'interno del casco, azionando il grilletto, sparando il colpo dall'elmetto di acciaio e andando – almeno teoricamente – a colpire il soldato nemico.

struttura elmetto cannone

Pensate che l'autore del brevetto sosteneva che l'arma potesse essere utilizzata anche in condizioni di oscurità: in quel caso sarebbe stato l'udito a far girare la testa nella giusta direzione. Queste infatti le sue parole in merito:

In alcune circostanze la pistola può essere azionata non solo senza mani e piedi, ma anche senza l'uso degli occhi del soldato.

I problemi dell'arma

Che l'arma sia piena di difetti è abbastanza chiaro anche solo leggendo il suo meccanismo di funzionamento. Innanzitutto il sistema di mira è estremamente approssimativo ed è legittimo mettere in dubbio la sua reale efficacia sul campo di battaglia. Ma soprattutto, vi potreste chiedere, sparare con un'arma in testa non è estremamente pericoloso a causa del rinculo? L'inventore del brevetto sostiene di aver risolto questo problema attraverso un sistema di molle installate nell'elmetto: queste sarebbero in grado di controbilanciare il colpo del rinculo, permettendo al soldato di non subire danni.

Purtroppo al momento non ci sono documenti ufficiali che confermino o smentiscano l'effettivo utilizzo di quest'arma sul campo di battaglia – anche se viste le premesse è plausibile che questa curiosa invenzione sia rimasta tale, senza mai essere effettivamente utilizzata in guerra.

Avatar utente
Stefano Gandelli
Redattore
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?