europa gas russia.jpg

Il fabbisogno italiano di gas naturale è soddisfatto al 40% circa dalla Russia, in particolare grazie al metano proveniente dai giacimenti di Urengoy. A livello europeo, però, l'Italia non è l'unico Paese ad avere una forte dipendenza dal gas naturale russo: Germania, Finalndia e Bulgaria sono solo alcuni tra gli Stati che ne fanno ampio utilizzo. Visto il recente confitto tra Russia e Ucraina, si teme che una "chiusura" dei gasdotti che raggiungono l'Europa possa andare ad impattare in modo molto importante sul settore energetico. Vediamo quindi quali sono gli Stati che hanno una maggior dipendenza dalla Russia in questo momento.

Quali sono i principali Paesi che utilizzano gas naturale russo?

Per capire quali sono i Paesi che dipendono maggiormente dalla Russia per l'approvvigionamento di gas naturale, prendiamo come riferimento la seguente infografica basata sui dati europei dell'Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell'energia.

europa gas russo
in foto: credit: Statista.

La prima cosa che si può notare è come molti Paesi dell'Europa centro-orientale e settentrionale dipendano quasi totalmente dalla Russia per il loro gas naturale. Parliamo del 100% in Macedonia, Bosnia ed Erzegovina e Moldavia, mentre registrano valori leggermente più bassi Finlandia e Lettonia, rispettivamente al 94 e al 93%. Anche la Bulgaria ha una forte dipendenza dalla Russia, con un buon 77% di gas naturale importato da lì.

Nella fascia intermedia troviamo alcuni Paesi tra cui l'Italia. Noi dipendiamo dalla Russia per il 46% circa (anche se i dati del MITE riportano un valore leggermente più basso e pari al 43,3%) e valori simili contraddistinguono anche Germania e Polonia. Più bassi invece quelli della Francia, attorno al 24%.  Tra i Paesi che ne fanno invece meno uso troviamo Olanda, Romania e Georgia, con valori piuttosto contenuti e attorno al 10%.

Un caso particolare è quello dell'Ucraina che, nonostante sia un Paese confinante con la Russia, importa tutto il suo gas naturale dall'Europa (o, in buona parte, lo estrae internamente). Non è sempre stato così: questo cambio di rotta ha preso il via nel 2015 e al momento, quindi, il gas naturale russo non viene importato in Ucraina da ormai 7 anni.

import gas ucraina
in foto: Import di gas naturale dell’Ucraina (credit: Energypost.eu).
Articolo a cura di
Stefano Gandelli