13 Ottobre 2023
12:00

Israele avrebbe usato armi al fosforo bianco vietate dall’ONU: facciamo chiarezza

Secondo l'ONG Human Rights Watch, Israele avrebbe utilizzato armi al fosforo bianco contro civili in Palestina e in Libano - nonostante sia vietato da convenzioni ONU. Ma perché è vietato il loro utilizzo?

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
705 condivisioni
Israele avrebbe usato armi al fosforo bianco vietate dall’ONU: facciamo chiarezza
armi fosforo israele

Stando alle dichiarazioni di Human Rights Watch, le forze armate israeliane avrebbero utilizzato in Libano e lungo la Striscia di Gaza armi al fosforo bianco tra il 10 e l'11 ottobre. Più nello specifico, i video analizzati e verificati dall'ONG mostrerebbero diverse esplosioni di artiglieria al fosforo bianco sul porto di Gaza come risposta all'attacco di Hamas e in alcune aree al confine tra Libano e Israele. Il fosforo bianco può essere utilizzato legalmente in guerra per creare una cortina di fumo o come illuminante, ma il suo utilizzo contro i civili è vietato dall'ONU: si tratterebbe in quel caso di un crimine di guerra.

Attenzione: la questione Isrelo-Palestinese è estremamente complessa e delicata e siamo consapevoli che ogni tipo di sintesi rischia di omettere informazioni; pertanto questo articolo va visto nell’insieme dei contenuti che abbiamo proposto e che proporremo nei prossimi giorni. Vi invitiamo quindi a non perderli: potete trovare tutto nella categoria Geopolitica del nostro sito. Sappiate che il nostro scopo è di far capire la situazione geopolitica con la massima neutralità e stimolare l’interesse per ulteriori approfondimenti.

Le armi al fosforo bianco sono definite "incendiarie" perché il fosforo reagisce violentemente con l'ossigeno, incendiandosi e continuando a bruciare fino al suo esaurimento, dando vita nel frattempo a una fitta cortina di fumo. Il problema è che se questa sostanza entra in contatto con la pelle genera gravissime ustioni ed è addirittura in grado di bruciare la carne fino all'osso. Inoltre il fosforo che entra nelle ferite può continuare a bruciare, tanto che può iniziare a uscire "fumo" dalle vittime. Inoltre l'inalazione dei fumi può non solo causare intossicazione da fosforo ma anche morte per asfissia.

Dal punto di vista legale, l'uso di queste armi è regolamentato dal terzo protocollo della Convenzione delle Nazioni Unite su certe armi convenzionali. Secondo questo documento, le armi al fosforo non possono essere usate per colpire obiettivi in zone con un alta concentrazione di civili, come nel caso di Gaza. Israele, però, ha firmato a suo tempo questa convenzione con una riserva: sulle armi incendiarie non si ritiene vincolata.

Per approfondire la questione del conflitto tra Israele e Palestina, ecco un video ad hoc:

Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views