8 Febbraio 2024
11:04

Sciame sismico in provincia di Parma, oltre 60 scosse in meno di due giorni

Sciame sismico nel Parmense, in Emilia-Romagna, con epicentro nella zona tra Langhirano e Marzano: oltre 60 scosse di terremoto con una magnitudo superiore a 2 hanno interessato l'area. Finora nessun danno a cose o persone. Il sisma più intenso si è registrato a Langhirano, nella Val di Parma.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
479 condivisioni
Sciame sismico in provincia di Parma, oltre 60 scosse in meno di due giorni
sciame sismico parma
Credits: Google Earth – INGV/DISS.

Da mercoledì 7 febbraio 2024 l'area tra Langhirano e Marzano (in provincia di Parma, Emilia-Romagna), è stata interessata da oltre 60 scosse di terremoto con magnitudo superiore a 2.0. Questo sciame sismico ha fatto registrare ipocentri piuttosto superficiali, compresi mediamente tra i 10 e i 25 km circa, ed è stato avvertito distintamente in tutta la zona. Fortunatamente al momento non si registrano danni gravi a cose e/o persone.

Segnaliamo in particolare alcune scosse di magnitudo superiore a 3.0. Alle 6:02 di ieri una scossa di magnitudo 3.2 ha interessato il Modenese con epicentro a Frassinoro e una profondità di 4 km. Nel mattino di ieri, verso le 11, l'INGV ha registrato un terremoto di magnitudo 3.2 a Calestano, un altro di magnitudo 3.1 a Langhirano e un altro nello stesso comune di magnitudo 3.3 alle 14:55, che al momento risulta essere il terremoto più intenso dello sciame sismico. Questa scossa che ha interessato anche la provincia di Modena. Sempre Langhirano è stata interessata da un altro terremoto alle 23:14.

Dalla mezzanotte di oggi 8 febbraio l'INGV ha rilevato finora oltre 20 sismi con prevalenza nelle aree di Calestano e Langhirano, con magnitudo comprese tra 2.1 e 2.7.

Per avere un'idea più chiara della distribuzione di questi sismi nello spazio, ecco una mappa fornita dall'INGV. In blu sono riportati gli epicentri delle scosse avvenute nell'area negli ultimi 7 giorni:

sciame sismico parma
Credit: INGV.

La presenza di scosse nell'area non dovrebbe stupirci visto che storicamente si sono verificati qui terremoto con magnitudo anche importanti. Infatti nei cataloghi sono presenti diverse scosse con magnitudo compresa tra 4.5 e 5.0, con valori di picco di 5.8 il 5 maggio 1501 e di 5.6 il 9 settembre 1818.

Ma qual è la causa di questo sciame sismico? Probabilmente si tratta dell'attivazione del sistema di faglie Langhirano-Sassuolo, riportato in arancione nell'immagine sottostante:

faglia parma
Credits: INGV / DISS.

Concludiamo dicendo che al momento non sembra esserci motivo di preoccuparsi. Fare previsioni certe è praticamente impossibile, dunque non possiamo avere certezze, ma il fatto che l'intensità dei sismi si sta mantenendo entro una forbice di magnitudo relativamente ristretta sembrerebbe suggerire che non si tratti di scosse che anticipino un terremoto molto più intenso.

Fonti
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views