thumb invenzioni

In questo articolo vi raccontiamo 13 tra le più incredibili invenzioni (ce ne sono sicuramente tante altre) che hanno segnato la storia del mondo e modificato le abitudini di vita della comunità umana su scala globale. Dalla scoperta della stampa alla lampadina, fino ai vaccini e all'invenzione del computer, sono diverse le innovazioni che hanno cambiato in meglio l'esistenza degli uomini. La classifica non è in ordine di importanza, ma semplicemente temporale.
La maggior parte delle volte, un'invenzione è frutto di una serie di prove ed esperimenti svolti nel tempo e da più persone: dietro un nome importante ci sono tanti altri nomi dimenticati ma che hanno gettato le basi per le intuizioni successive.

1 – Stampa, 1453-1455

stampa Gutenberg
in foto: Ricostruzione di una macchina da stampa di Gutenberg

L'invenzione della stampa moderna è stata attribuita ufficialmente a Johannes Gutenberg, orafo e tipografo tedesco. Negli anni '50 del 1400 è stato Gutenberg ad inventare la stampa a caratteri mobili, il primo metodo rapido di trascrizione in grado di superare a piè pari la copiatura a mano. Il macchinario utilizzato prevedeva un sistema di lettere intercambiabili in grado di stampare intere pagine di testo, velocizzando esponenzialmente il processo di trascrizione a penna. Sapete quale fu il primo testo stampato? La Bibbia.
In realtà già a partire dal VI secolo d.C. erano diffuse in Cina e in Egitto delle forme di stampa, considerate tra le più antiche al mondo, anche se alcuni tessuti stampati sembrano risalire al III secolo d.C., ben prima della data ufficiale che troviamo sui libri di Storia. Nonostante questo, prendiamo comunque Gutenberg come riferimento perché ha reso i libri accessibili alle classi inferiori e contribuito a innescare l'età dell'Illuminismo, facilitando la diffusione delle idee.

2 – Microscopio, fine 1500 – metà 1600

Antico microscopio

Il microscopio ottico moderno è formato da una serie di lenti che ci permettono di ingrandire e di vedere oggetti altrimenti invisibili ad occhio nudo. Grazie alle lenti e alla luce, possiamo ottenere immagini con ingrandimento e risoluzione elevati. Il primo prototipo di microscopio composto da più lenti fu realizzato verso la fine del 1500 in Olanda, utilizzato poi dal filosofo naturalista Robert Hooke per la stesura del suo volume "Micrographia" con cui spopola nella comunità scientifica britannica per le sue tavole accuratamente descritte di pulci, pidocchi e altre forme di vita microscopiche. Fu proprio Hooke in quest'opera a coniare il termine "cellula" per la prima volta. Fu però l'olandese Antoni van Leeuwenhoek ad affinare questo strumento, dando il via alla microbiologia. La tecnologia in questo settore ha fatto grandi passi in avanti e oggi possiamo fare affidamento su microscopi elettronici e a scansione che ci permettono di vedere dettagli che mai avremmo immaginato.

3 – Orologio moderno, 1656

Orologio da tasca

Anticamente per segnare lo scorrere del tempo si utilizzavano le meridiane e le clessidre, strumenti in grado di sfruttare la luce solare e la sabbia a questo scopo. I primi orologi meccanici sono stati realizzati nel tredicesimo secolo, seguiti poi dall'invenzione dell'orologio a pendolo da parte di Christian Huygens nel 1656 sulla base delle osservazioni di Galileo. L'orologio da polso diventa un accessorio indispensabile a partire dalla fine del diciannovesimo secolo quando Antoni Patek e Adrien Philippe fondarono la nota fabbrica di orologi. Questo strumento diventa fondamentale in campo bellico per sincronizzare gli attacchi e, oggi, la precisione dei meccanismi è estremamente elevata. Insomma, oltre ad essere un accessorio elegante, l'orologio è diventato parte integrante delle nostre vite.

4 – Motore a vapore, 1769

Locomotiva a vapore

L'utilizzo del vapore come fonte di energia fu concepito già ai tempi dei Greci, ma per la realizzazione di una macchina efficiente si dovette attendere fino al 1700. A seguito di numerosi prototipi realizzati da brillanti menti prima di lui, James Watt riuscì a realizzare una macchina con un meccanismo in grado di sfruttare la pressione del vapore per generare movimento di componenti meccaniche. Questa invenzione ha dato il via alla rivoluzione industriale, potenziando e ampliando le applicazioni tecniche industriali e lanciando i primi mezzi di trasporto come treni e automobili.

5 – Vaccini, 1796

vaccino

La nascita dei vaccini si deve ad Edward Jenner, medico britannico che contribuì alla sconfitta del vaiolo. A causa di questo virus la popolazione europea fu decimata e ben presto si scoprì che i sopravvissuti erano immuni alla malattia: fu così che iniziarono le ricerche verso l'immunizzazione. Jenner scoprì che inoculando nei pazienti sani una forma di vaiolo bovino meno intensa (il vaiolo vaccino, da cui prenderà il nome questa tecnica), i soggetti sviluppavano la malattia ma guarivano velocemente e, cosa più importante, non venivano infettati dal vaiolo umano, variante molto più grave di quello vaccino. Il primo essere umano vaccinato fu il giovanissimo James Phipps di appena 8 anni. Le vaccinazioni cosiddette jenneriane diedero il via alla ricerca massiccia di malattie come tetano, difterite, rabbia, poliomielite, morbillo, parotite e rosolia.

6 – Telefono, 1849

Telefono

Alexander Graham Bell è spesso considerato l'inventore del telefono, ma in realtà è stato solamente il primo a brevettarlo. Ma in quanti di voi conoscono il fiorentino Antonio Meucci? Meucci ha inventato un dispositivo di comunicazione in grado di trasformare il suono in segnali elettrici quasi un decennio prima di Bell, nel 1849, chiamandolo "telettrofono". Seguono ulteriori brevetti, scontri e peripezie tra Meucci, Bell e altri inventori per accaparrarsi il merito di questa invenzione che avrebbe letteralmente cambiato la Storia. Si arrivò ad uno scontro per vie legali, vinto solo moralmente da Meucci: essendo già scaduto il suo brevetto, il merito dell'invenzione del telefono passò ufficialmente a Bell.

7 – Lampadina, 1880

Antico microscopio

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo sentito nominare Thomas Edison, l'inventore della lampadina. Questa invenzione, in realtà, fu teorizzata e sperimentata da Humphry Davy molti anni prima e ripresa successivamente da Joseph Wilson Swan che però realizzò bulbi dalla vita breve. Edison riprese queste idee, brevettando la prima lampadina a incandescenza duratura, con l'ausilio di un bulbo vuoto e dei fili metallici. Contemporaneamente a Edison furono molti gli scienziati che realizzarono prototipi funzionanti ma, spesso e volentieri, sono i soldi a fare la differenza. Pare, infatti, che uno dei meriti di Edison fu quello di essere stato il più rapido nel proporre il brevetto, accaparrandosene il merito a discapito degli altri inventori.

8 – Televisore, 1884

televisione

La prima forma di televisore meccanico fu inventata dal tedesco Paul Nipkow nel 1884, tramite un sistema in grado di inviare immagini tramite dischi rotanti. A partire da questa tecnologia l'ingegnere scozzese John Logie Baird creò la prima vera e propria televisione, anzi, "radiovisione" in grado di trasmettere immagini in movimento. Seguirono ulteriori modifiche e migliorie, sostituendo i dischi rotanti con tubi a raggi catodici, creando il primo sistema televisivo completamente elettronico. Ricordiamo i russi Vladimir Zworykin e Boris Rosing che, contemporaneamente a Baird, diedero il via allo sviluppo di questa tecnologia che si è evoluta fino a raggiungere le nostre case.

9 – Aeroplano, 1903

Aeroplano fratelli Wright

In molti l'avevano sognato (e anche Da Vinci l'aveva vista giusta) ma solo i fratelli Orville and Wilbur Wright ce l'hanno fatta davvero: il 17 dicembre 1903 in Pennsylvania, USA, è stato effettuato il primo volo a motore, controllato e sostenuto. È durato solo pochi secondi, ma ha segnato la nascita dell'aviazione. I due fratelli realizzarono un aereo con apertura alare di 12 m e peso di 340 kg (compreso il pilota), dotato di motore a scoppio con quattro cilindri e 12 cavalli do potenza. Le ali, realizzate in tessuto pesante, ricoprivano un semplice telaio in legno e l'intera struttura era manovrata con un timone e un sistema di tiranti. Da quel momento seguirono migliorie, nuovi esperimenti e infine, nel 1906, brevettarono e commercializzarono il primo aeroplano.

10 – Frigorifero, inizi ‘900

frigorifero antico
in foto: Uno dei primi modelli di frigorifero disponibili al pubblico

Quella del frigorifero è una storia in più step, che parte già dall'antichità con la produzione e la conservazione del ghiaccio naturale arrivando infine ai giorni nostri con i più moderni macchinari in circolazione. L'invenzione di questo elettrodomestico è avvenuta a seguito di numerosi tentativi e brevetti ed è difficile attribuire ad un singolo il merito, tuttavia ricordiamo Alfred Mellowes e Reuben Bechtold che nel 1916 inventarono un prototipo di frigo moderno, acquisito poi dalla General Motors che diede il via alla produzione del marchio Frigidaire nel 1919. Nel 1930 venne progettato un altro prototipo da nientepopodimeno che Albert Einstein e il suo collega Leo Szilard. Questo elettrodomestico ormai è entrato a far parte delle nostre vite e non possiamo più farne a meno.

11 – Computer, 1945-1946

Primi computer

I computer sono una delle più grandi invenzioni dell'umanità e ci permettono di svolgere calcoli impossibili per gli esseri umani. Nel 1936 fu Alan Turing a gettare le basi dell'informatica moderna, con le sue teorie e la costruzione di una delle prime "macchine pensanti" al mondo. Sebbene non esista un unico inventore del computer moderno, ricordiamo il meccanico Charles Babbage e Ada Lovelace (la figlia del poeta Lord Byron) che diedero il via ai primi linguaggi di programmazione, seguiti da Mauchly, Eckert e colleghi che progettarono ENIAC (Electronic Numerical Integrator and Computer), il primo computer elettronico e programmabile, completato tra la fine del 1945 e gli inizi 1946.

12 – Internet, anni '60

Internet

Internet è esploso negli anni '90, ma il suo sviluppo ha radici negli anni '50 con le prime ricerche americane dell'Advanced Research Project Agency (ARPA) per scopi militari. Sulla base del concetto di "rete" di comunicazione (net o web in inglese) si sviluppano i primi sistemi in grado di comunicare a grandi distanze, avendo accesso alle informazioni anche in caso di guasto parziale dei singoli calcolatori. Nel giro di qualche anno nacque il Progetto Internetting, coniando il termine internet che usciamo ancora oggi. A seguito dell'avvento dei computer e della loro distribuzione a livello domestico, Internet e il WWW (World Wide Web) sono diventati parte delle nostre vite quotidiane.

13 – Reazione a catena della polimerasi (PCR), 1983

macchina PCR
in foto: Macchina per la PCR

Nel 1983 Kary B. Mullis ideò per primo il metodo della Polymerase Chain Reaction (PCR) dando un'enorme svolta alla biologia moderna. Questa tecnica permette di ottenere in vitro più copie di DNA a partire da un singolo filamento, seguendo una serie di step (con tempi e temperature variabili) per ricostruire artificialmente ciò che avviene durante la riproduzione cellulare. Le applicazioni di questa tecnica sono quasi infinite: dalla diagnostica alla medicina legale, per l'analisi genetica, la paleontologia, l'antropologia molecolare e l'ingegneria genetica. Con questa invenzione Mullis ottenne nel 1993 il Nobel per la chimica.

Articolo a cura di
Nicole Pillepich