anak krakatoa allerta

Il 24 aprile 2022 alle ore 18:00 (ore indonesiane, in Italia 13:00) è stato alzato il livello di allerta per il vulcano Anak Krakatoa (Anak Krakatau in inglese). Situato nello Stretto di Sonda tra le isole di Giava e Sumatra, il vulcano ha eruttato una colonna di ceneri alta circa 3 km, facendo crescere l'allerta fino al livello 3 su un massimo di 4: questo comporta che nessuno (eccetto personale autorizzato) possa avvicinarsi al cratere del vulcano entro un raggio di 5 km. Inoltre le ceneri si stanno spostando verso nord ad una velocità media prossima ai 10 km/h: per questo motivo agli abitanti delle vicine isole è stato consigliato di indossare mascherine all'aperto, così da evitare di inalare ceneri vulcaniche. Al momento, per fortuna, non è stato evidenziato alcun rischio tsunami nell'area.
Ma quindi l'Anak Krakatoa erutterà?

Le caratteristiche del vulcano Anak Krakatoa

Prima di vedere quali sono le attuali condizioni dell'Anak Krakatau, vale la pena raccontare brevemente di che tipo di vulcano si tratta.
Il monte Anak Krakatoa, che significa "figlio di Krakatoa", si trova nello Stretto della Sonda, in Indonesia, a circa 150 km dalla città di Giacarta. Si tratta di un vulcano posizionato lungo la cosiddetta "cintura di fuoco" e nato attorno al 1927 dalla caldera del Krakatoa, il cui edificio è andato quasi totalmente distrutto in seguito alla devastante eruzione del 1883.
Come confermato anche dall'agenzia geologica indonesiana, il monte Anak Krakatoa nel corso degli anni ha dato vita a numerose eruzioni, sia di tipo effusivo che esplosivo: l'ultima risale al 22 dicembre 2018 e in quell'occasione si verificò il crollò della sua porzione sud-occidentale, portando l'altezza del vulcano dai 338 agli attuali 150 metri circa.

anak-krakatoa-mappa

Perché è stato aumentato il livello di allerta dell'Anak Krakatoa?

Come anticipato, domenica 24 aprile 2022 l'Anak Krakatau ha dato vita ad una colonna di ceneri alta circa 3 km, causando l'aumento dell'allerta fino al livello 3. Come si vede dall'immagine qui sotto, al momento il livello di allerta 3 è stato attribuito alla totalità del corpo vulcanico dell'Anak Krakatoa, coprendo un raggio di circa 2 km dal cratere. All'aumentare della distanza il livello di allerta passa progressivamente al livello 2 (entro un raggio di 5 km) e al livello 1 (entro un raggio di 7 km).

anak krakatoa pericolosità
in foto: Livelli di pericolosità nell’area dell’Anak Krakatau (credit: Pusat Vulkanologi dan Mitigasi Bencana Geologi).

In realtà questa colonna di ceneri non è arrivata del tutto inaspettata: nell'ultimo mese l'attività del vulcano è andata progressivamente a crescere, giorno dopo giorno. Sono aumentate sia le scosse sismiche che la deformazione del suolo, anche se uno tra i valori che è aumentato di più è quello relativo alle emissioni di SO2: il 14 aprile questo valore era pari a 28,4 tonnellate al giorno, il 17 aprile era già a 181 tonnellate mentre il 23 aprile ha raggiunto le 9212 tonnellate!
Come evidenzia anche il servizio geologico indonesiano, un aumento così significativo delle emissioni di SO2 può indicare la presenza di nuovo magma all'interno vulcano. Questo sarebbe confermato anche dalle fontane di lava che negli scorsi giorni hanno interessato l'Anak Krakatoa, dando ufficialmente il via all'attività stromboliana il 17 aprile 2022.
Ma quindi l'Anak Krakatoa sta per eruttare? Come sempre in questi casi, non è possibile dirlo con certezza. Quello che sappiamo è che le autorità competenti stanno monitorando la situazione con estrema attenzione, così da cogliere quanti più segnali precursori possibili.

Articolo a cura di
Stefano Gandelli