fiume più lungo

Quanti di voi saprebbero rispondere alla domanda "qual è il fiume più lungo del mondo?": alcuni potrebbero dire il Nilo, altri il Rio delle Amazzoni, ma la risposta è più complessa di quanto sembri. Nella nuova serie I record della Terra rispondiamo esattamente a curiosità geografiche sul nostro Pianeta che sembrano scontate, ma non lo sono per niente.

Per quanto riguarda il titolo di fiume più lungo del mondo, i due contendenti sono il Nilo (che sfocia in Egitto e nasce, a seconda degli studiosi, in Burundi o Rwanda) e il Rio delle Amazzoni (che ha origine in Perù – non si è concordi sull'esatta sorgente – e sfocia a delta in Brasile). All'interno di molti vecchi libri di scuola possiamo trovare circa 6650 km attribuiti al Nilo e intorno ai 6400 km al Rio delle Amazzoni, fatto che dovrebbe lasciarci affermare con certezza che il nostro campione sia il Nilo. Tuttavia due ricerche recenti – una brasiliana e una cinese – hanno messo in discussione il primato, assegnato lunghezze superiori ai due fiumi e ribaltato a turno il primo in classifica.

Com'è possibile? Ebbene, calcolare la lunghezza di un fiume è molto complicato. Anzitutto, non è sempre semplice individuare quali siano la sorgente esatta di un fiume e la sua linea di foce, senza contare che il corso d'acqua può scomparire sottoterra in certi tratti o immettersi, ad esempio, in un lago. In secondo luogo, possono sussistere dei problemi di misurazione legati all'insieme degli strumenti e dei supporti utilizzati. Infine, un altro grosso problema di misurazione riguarda le differenze di flusso stagionale e le modifiche al tragitto seguito dal corso d'acqua sul lungo periodo.

Ma quindi qual è il fiume più lungo del mondo? Nel video presente all'inizio di questo articolo trovate proprio la risposta a questa domanda.

Articolo a cura di
Alessandro Beloli