29 Novembre 2023
14:13

Come l’Islanda si sta preparando alla possibile eruzione vulcanica: le misure messe in campo

In seguito ai terremoti che hanno colpito la cittadina di Grindavik, aprendo squarci nelle strade, il governo islandese ha predisposto 5 misure preventive in vista di una possibile eruzione vulcanica imminente. Vediamo quali.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Geopop
46 condivisioni
Come l’Islanda si sta preparando alla possibile eruzione vulcanica: le misure messe in campo
misure preventive islanda
Eruzione vulcanica in Islanda (immagine da archivio).

In Islanda resta alta l'attenzione per una possibile eruzione vulcanica nella penisola di Reykjanes, dopo migliaia di scosse di terremoto (che hanno portato all'evacuazione del villaggio di Grindavik, dove vivevano circa 3000 persone) e alla risalita di magma dedotta da analisi geofisiche. L'Islanda è un'isola di origine vulcanica in cui eventi come questo avvengono regolarmente. Al momento non sappiamo esattamente né quando avverrà l'eruzione vulcanica nella penisola di Reykjanes, né quale sarà l'esatto punto dal quale verrà emessa lava; secondo il servizio meteorologico nazionale islandese, l'area maggiormente a rischio si trova qualche chilometro a nord di Grindavik.

Al momento il Governo sta mettendo in campo alcune misure preventive per affrontare l'emergenza di una possibile eruzione vulcanica nell'area attorno a Grindavik: vediamo le principali.

Regole severe per la costruzione

La prima misura adottata dal Governo è di tipo preventivo e riguarda le norme per la costruzione degli edifici. Le aree vulcaniche, infatti, possono essere interessate da numerose scosse di terremoto e per questo motivo gli edifici più alti devono obbligatoriamente seguire rigide regole antisismiche, come la presenza di pilastri in cemento armato. Si tratta di una tecnica che finora si è rivelata efficace, tanto che nel piccolo paese di Grindavik le strade sono state squarciate ma nessun edificio è collassato.

Evacuazione della popolazione

Sempre parlando di misure preventive, l'11 novembre il Governo ha evacuato il comune di Grindavik per paura di una possibile eruzione. Nei giorni successivi è stato permesso ai residenti di ritornare nelle abitazioni solo per pochi minuti in modo da recuperare i propri averi. Al momento invece l'area è completamente off-limits, fatta eccezione per gli addetti ai lavori.

Mura protettive

Attualmente una delle preoccupazioni principali in caso di eruzione è il possibile danneggiamento della centrale geotermica di Svartsengi, dal momento che è l'unica a fornire energia nella penisola di Reykjanes. L'idea del Governo islandese è sfruttare il suolo vulcanico della zona per realizzare delle mura attorno all'impianto, così da proteggerlo dagli eventuali flussi di lava ed evitare la sua distruzione.

Immagine
La centrale geotermica di Svartsengi.

Allerta prima dell'eruzione

L'ufficio meteorologico islandese sta monitorando attentamente la deformazione del suolo e sta misurando la tipologia e la quantità di gas vulcanici emessi. L'obiettivo – come confermato dal geologo Benedikt Ofeigsson – è inviare alla popolazione un avviso di eruzione circa mezz'ora prima che avvenga, così da garantire l'incolumità di quante più persone possibile. Oltre a questo, ogni giorno l'ente meteo islandese rilascia aggiornamenti sulla situazione sul loro sito ufficiale.

Raffreddamento con acqua

L'ultima importante soluzione in fase di valutazione da parte del Governo islandese consiste nel versare acqua sulla lava così da limitarne l'espansione. Il raffreddamento del materiale vulcanico infatti potrebbe rendere più complesso il suo movimento e, quindi, limitare la quantità di danni. Al momento però non è ancora chiaro se questa soluzione verrà effettivamente adottata oppure no.

Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?
api url views