Sfondo burger-menu
16 Marzo 2022
17:26

Giappone, violento terremoto di magnitudo 7.3 al largo di Fukushima fa scattare l’allerta tsunami

Mercoledì 16 marzo alle ore 23:36 (ora locale) si è verificato un violento sisma di magnitudo 7.3 a 57 km di distanza dalla costa di Fukushima, in Giappone, ed è stato diramato un allarme tsunami.

4.271 condivisioni
Giappone, violento terremoto di magnitudo 7.3 al largo di Fukushima fa scattare l’allerta tsunami
terremoto-16-marzo-fukushima
credit: USGS.

Oggi, mercoledì 16 marzo alle ore 23:36 (ora locale, in Italia 15:36), un violento terremoto di magnitudo 7.3 avvenuto al largo di Fukushima ha colpito la costa orientale del Giappone. L'epicentro del sisma è stato registrato a circa 57 km di distanza dalla prefettura di Fukushima – sì, quella Fukushima, famosa per il disastro nucleare dell'11 marzo 2011. La forte scossa di terremoto è stata distintamente avvertita anche a Tokyo, dove gli edifici hanno visibilmente iniziato ad oscillare, anche se al momento non è ancora possibile stimare l'eventuale entità dei danni e delle vittime nell'area interessata dalle scosse più violente.
Al momento il Governo Giapponese ha anche diramato un'allerta tsunami e ci si aspettano onde alte fino ad un metro nelle prefetture di Fukushima e Miyagi.

Le caratteristiche del terremoto

Il sisma di Fukushima del 16 marzo 2022 ha fatto registrare una magnitudo di 7.3, con epicentro al largo della costa orientale del Giappone (a circa 57 km dalla città di Fukushima) e ad una profondità di circa 63 km. Un paio di minuti prima di questo sisma si è verificato nell'area anche un altro terremoto, di magnitudo leggermente inferiore e pari a 6.4. In questo caso l'epicentro è stato registrato leggermente più al largo, cioè a circa 63 km da Fukushima e ad una profondità di 53 km circa.
Se consideriamo invece la scala che viene utilizzata in Giappone per misurare i terremoti (quella della Japan Meteorological Agency), il sisma è stato segnato con un grado 6 su una scala massima di 7.

terremoto giappone 16 marzo
Area colpita dal sisma. Credit: Japan Meteorological Agency.

Al momento non è ancora possibile quantificare danni ed eventuali vittime causati dal sisma. Quello che invece sembra essere confermato da diverse agenzie stampa è un guasto alla rete elettrica che, secondo le prime stime, avrebbe lasciato al buio oltre 2 milioni di abitazioni.

Cosa ha causato il sisma?

Come confermato anche dall'USGS, il Giappone si trova in un'area sismicamente molto attiva a causa dello scontro tra diverse placche tettoniche. Più nello specifico, il sisma di oggi è stato causato dalla subduzione della Placca Pacifica (a destra nell'immagine) al di sotto di quella Nord-Americana (a sinistra) – fenomeno che procede ad una velocità compresa tra gli 83 e i 90 mm all'anno.
Quella che in carta è indicata come "Japan Trench" non è nient'altro che la fossa, ed è lungo questa struttura che hanno origine molti dei terremoti che colpiscono il Giappone ogni anno.

schema-tettonico-giappone-fukushima
Carta strutturale dell’area. In giallo è evidenziata l’area colpita dal terremoto (credit: USGS).

Come si vede anche dalla carta, nella zona sono stati registrati anche storicamente dei terremoti di magnitudo elevata ma, tra tutti, sicuramente quello più famoso è quello dell'11 marzo 2011. Passato alla storia come terremoto del Tohoku, questo evento di magnitudo 9 non solo è stato il sisma più forte mai registrato in Giappone, ma anche il quarto più forte della storia! La sua fama è però tristemente legata a quella della centrale di Fukushima che, a causa dello tsunami innescato da questo evento sismico, divenne protagonista di un incidente nucleare che ancora oggi viene ricordato come uno dei più gravi di sempre.

Avatar utente
Stefano Gandelli
Redattore
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?