Sfondo burger-menu
5 Dicembre 2022
11:13

Stromboli: terremoto di magnitudo 3.1 al largo delle Eolie, continua l’eruzione e la lava si riversa in mare

Oggi, 5 dicembre, un terremoto di magnitudo 3.1 ha colpito l'Isola di Stromboli. Ieri invece ha ripreso l'attività eruttiva del vulcano, causando un'onda di tsunami alta un metro e mezzo che però, fortunatamente, non ha causato vittime.

808 condivisioni
Stromboli: terremoto di magnitudo 3.1 al largo delle Eolie, continua l’eruzione e la lava si riversa in mare
stromboli eruzione 5 dicembre

Oggi, lunedì 5 dicembre 2022, un terremoto di magnitudo Richter 3.1 si è verificato a Stromboli, una delle isole dell'arcipelago delle Eolie. La scossa è stata anticipata il giorno 4 dicembre dalla ripresa dell'attività eruttiva del vulcano, caratterizzata da un trabocco lavico dall'area craterica Nord e dalla conseguente onda di tsunami che, per fortuna, non ha causato vittime o danni ingenti. Queste le parole di Nello Musumeci, ministro per la protezione civile e le politiche del mare:

Ho sentito il sindaco dell'Isola e sono in contatto con il capo del Dipartimento di protezione civile. Le notizie da Stromboli sono per fortuna rassicuranti: l'onda da tsunami di questo pomeriggio, alta un metro e mezzo, non ha fatto vittime, ma solo danni non significativi.

L'eruzione a Stromboli che ha causato un'onda di tsunami alta 1 metro e mezzo

Come anticipato, la ripresa dell'attività eruttiva è iniziata in corrispondenza dell'area craterica Nord. Il flusso piroclastico lì generato ha percorso la Sciara del Fuoco, raggiungendo poi il mare e dando vita a un'onda di tsunami alta all'incirca un metro e mezzo. Attualmente il livello di allerta è stato alzato ad arancione e, nonostante siano suonate immediatamente le sirene per allertare la popolazione, non sono stati registrati danni gravi a cose o persone.

La decisione di passare dal livello di allerta giallo a quello arancione è legato alle valutazioni fornite dall'INGV, dal CNR-IREA e dalle Università di Firenze, Palermo, Pisa e Torino. Ma esattamente questo cosa comporta? Alzare il livello significa potenziare il sistema di monitoraggio dello Stromboli, oltre che a intensificare il contatto tra la comunità scientifica e le altre strutture operative della Protezione Civile e della Regione Sicilia. Al momento a scopo precauzionale sono state chiuse le scuole sull'isola e il sindaco sta valutando proprio in queste ore uno stop temporaneo alle attività escursionistiche sul vulcano.
In realtà lo Stromboli ha mostrato segni di attività eruttiva anche negli scorsi mesi: un ottimo esempio è quello dell'eruzione del 6 ottobre 2021.

Per saperne di più, ecco un video di approfondimento sulla storia e l'evoluzione dello Stromboli:

Avatar utente
Stefano Gandelli
Redattore
Sono un geologo appassionato di scrittura e, in particolare, mi piace raccontare il funzionamento delle cose e tutte quelle storie assurde (ma vere) che accadono nel mondo ogni giorno. Credo che uno degli elementi chiave per creare un buon contenuto sia mescolare scienza e cultura “pop”: proprio per questo motivo amo guardare film, andare ai concerti e collezionare dischi in vinile.
Sfondo autopromo
Cosa stai cercando?